Italia 2050 senza Parlamento con la dittatura della rete? Scenario di Casaleggio

. Politica

Casaleggio jr. e' come Casaleggio senior, recentemente scomparso. Crede in un futuro da fantascienza dove esista una sorta di dittatura della Rete, cioè del web. Lui non ne parla ma apparirebbe scontato che ci siano pure i "guardiani" della Rete, per controllare e vigilare sulla purezza della piattaforma, magari quella Rousseau, divenuta potente e dominatrice. Da stabilire quale tipo di uniformi vestiranno i "guardiani" della Rete. Facile pensare a certi accostamenti, per via dei cicli storici. Ma cosa ha detto Casaleggio? In un'intervista alla Verità ha raccontato: "Tra qualche lustro faremo a meno pure del Parlamento". Frase che non nasconde certo come Casaleggio la pensi del Parlamento anche oggi. La spiegazione: "La democrazia partecipativa e' già una realtà grazie a Rousseau che per il momento e' stato adottato dal M5S, ma potrebbe essere adottata in molti altri ambiti. I modelli novecenteschi stanno morendo, dobbiamo immaginare nuove strade e senza dubbio la Rete e' uno strumento di partecipazione straordinario. Per questo la cittadinanza digitale deve essere garantita a tutti".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi