Salvini, con i grillini? Banco di prova l'economia

. Politica

Matteo Salvini sa bene che il governo cammina sui carboni ardenti e che le prossime mosse saranno decisive per stabilirne la durata. Il rapporto con grillini di Di Maio? "E' positivo - risponde il leader della Lega in un'intervista al Giornale -, veniamo da storie diverse e obiettivi diversi, pero' in questi mesi sono soddisfatto dei risultati raggiunti. Con Toninelli in particolare lavoro bene e in sintonia. Bannon, l'ex consigliere di Donald Trump, è pronto a creare una fondazione anti Soros, il principale finanziatore delle Ong? "Mi iscrivo. Finanzia alla luce del sole l'immigrazione di massa". Quanto al consenso della Lega, Salvini spiega: "La gente mi segue grazie agli errori degli altri. Gli italiani non ne potevano più di chi ha governato". Sui rapper: "Non sono fortunato quest'estate con alcun presunti cantanti. Meglio la cena con Bocelli…". "Cena sobria, tranquillissima - racconta - molto bella, perché ho sempre ammirato Bocelli. Parlare di cultura, musica, arte, tv  e politica con un personaggio di questo spessore e' stata una serata ben spesa". Quale il ruolo che più gli piace: vicepremier, ministro, segretario della Lega? "Sono soddisfatto di quello che sto facendo, ma il mestiere più bello al mondo è quello di papà". Infine, cautela sulla vicenda dl ponte e sulla concessione ad Autostrade, il titolare del Viminale non esclude nulla, pur rilevando che "niente rimarrà' come prima". Per Salvini: "Ci sono diverse soluzioni (Di Maio, invece, vede al momento solo la strada della nazionalizzazione, ndr) e le stiamo valutando. Ci sono altri paesi che hanno una diversa gestione delle autostrade, questa tragedia può essere l'occasione per rivedere il rapporto tra pubblico e privato".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi