Renzi e l'anti-favola del ministro Toninelli in vacanza...

. Politica

Se quelle cantate da Edoardo Bennato erano "solo canzonette", quella di Matteo Renzi su Twitter a proposito del ministro grillino delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, "non è – come afferma lui stesso - una favoletta". Infatti, ironizza l'ex premier, mentre "c'è una nave italiana con persone in difficoltà bloccata da uno scontro tra ministeri. C'è un ponte crollato e Genova divisa in due. C'è l'opposizione che chiede di riunire subito il Parlamento, questo" - Toninelli - "dà la colpa agli altri, saluta tutti e va al mare?". Domanda retorica quella di Renzi perché ad ammetterlo candidamente è lo stesso titolare del dicastero di Porta Pia in un altro 'cinguettio', in cui afferma: "Mi fa ridere chi mi accusa di essere al mare con la mia famiglia" e con cipiglio risoluto assicura: "Sono fisso al telefono e seguo ogni cosa che riguarda il ministero". Poi la mette sul piano dei sentimenti, con una prima piccola incrinatura forse rispetto alla spietatezza con cui solitamente i pentastellati attaccano ogni pur veniale mancanza dei loro avversari, e rivela: "E sono felice di farlo stando vicino a chi amo di più e da cui sono quasi sempre lontano. Si chiama amore, ma forse per certa gente è solo un'utopia". Sembra non farsi intenerire però il parlamentare Pd, Luciano Nobili, che incalza: "Toninelli sta al mare e si rifiuta di venire in Parlamento. Allora, da deputato, ho applicato la democrazia diretta: sono andato direttamente al ministero delle Infrastrutture per vedere i documenti" sul ponte di Genova, ma "me li hanno negati" e allora si domanda: "Cosa c’è da nascondere? Chi è che secreta le carte?". Intanto giunge una buona notizia per la famiglia Renzi, dopo che l'ex segretario del Pd in veste di presentatore ha iniziato le riprese di "Florence", il docufilm in otto puntate per "raccontare la storia di Firenze, la sua bellezza, i suoi valori. Un’emozione infinita - spiega il senatore/conduttore - un sogno che coltivo da anni. Perché dentro Firenze non c’è il passato: c’è il futuro". Il figlio Francesco, calciatore 17enne, è stato preso nella Primavera dell'Udinese. Superato il periodo di prova il giovane attaccante, classe 2001, sarà tesserato per la società bianconera friulana.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi