L'ossobuco di Orban potrebbe andare di traverso a Macron...

. Politica

Novelle cuisine per il Matteo fiorentino, che da buon uomo di sinistra ha cenato con la certo non di sinistra, l'indiana Indra Nooyi ad di Pepsi Cola, insieme alla moglie Agnese (entrambi apparsi in ottima forma) nel piu' esclusivo e super chic ristorante di Modena, mentre infuriava la polemica sulla Diciotti e gli antifascisti si riunivano a San Babila per manifestare. Niente di male e poche informazioni sul menu'. Solo che il mondo sembra rovesciarsi, perché invece l'altro Matteo ha cenato con Orban in una semplice trattoria di Brera. Con Repubblica pronta ad indicare il lauto pasto, "non uno spuntino". In effetti se si sono mangiati tutto, la digestione sarà stata piuttosto complicata. Forse da sinistra si vuole rilevare come tanta abbondanza non favorisca lucidità. Ecco il menu': "Ossobuco con risotto alla milanese. Qualche gnocco fritto, con salumi toscani, una tartare di fassona, olive e bruschette". Non poteva mancare il dolce: "Panna cotta con frutti di bosco".  Evidente un retropensiero, solo una destra smodata e incontrollabile, può mangiare così. Ma quell'ossobuco potrebbe andare di traverso a tanti raffinati uomini di sinistra, che ora preferiscono degustare vini e prelibatezze in ristoranti di lusso, piuttosto che nelle tradizionali trattorie. Le prossime europee aprono scenari assai incerti, con un possibile terremoto politico, come recentemente ebbe a dire Di Maio. E' stato proprio Macron ad avere un'intuizione, facendo delle europee del 2019 la prima competizione continentale sui valori che  dividono ogni paese, apertura contro chiusura, nazione contro Unione. Eppure lungo la strada il francese ha perso consensi nella sua Francia ed alleati come Renzi. Per ora i possibili alleati sono sparpagliati. In fondo Salvin ed Orban devono solo ringraziarlo. Gli ha fornito l'idea comune che li spinge e che potrebbe portare alla fine della grande colazione destra-sinistra, che sta guidando l'Europa. I sondaggi parlano di 70 putti già persi  dall'asse franco-tedesco. Che Salvini e Orban non si siano abbuffati, e non sappiamo neppure quanto abbiano bevuto, per festeggiare il "regalo" di Macron?

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi