Nuovo audio di Casalino ed è ancora bufera, poi il portavoce si scusa per Genova

. Politica

Ancora un audio di Rocco Casalino (dopo quello contro i burocrati del ministero dell'Economia), ancora una bufera sul portavoce del presidente del Consiglio con l'opposizione, in primis il Pd, che grida "vergogna" e ne chiede - di nuovo - le dimissioni. Poi le scuse del portavoce: "Mai voluto offendere Genova“, accompagnate dall'accusa ad alcuni giornali di fare un uso strumentale delle sue parole. E ovviamente con tutto l'M5s a difenderlo. La tragedia del crollo del ponte Morandi, infatti, era al centro del messaggio audio che Casalino ha inviato il 17 agosto ad alcuni giornalisti che lo stavano cercando, in modo troppo insistente secondo il portavoce di Giuseppe Conte. Si era ad appena tre giorni dal crollo ed era il giorno prima dei funerali di stato delle 43 vittime. "Ragazzi, però chiamatemi una volta. Dopodiché semmai - dice Casalino nell'audio WhatsApp di 27 secondi - vi richiamo o vi scrivo. Anche io ho diritto ho diritto a farmi magari due giorni, no? Già mi è saltato Ferragosto, Santo Stefano, Santo Rocco, Santo Cristo… mi chiamate come i pazzi. Datevi una calmata, tutti cento volte mi state chiamando!. Una volta, poi semmai mi mandate un messaggio e nel caso vi rispondo. Basta, non mi stressate la vita“. Dopo la diffusione dell’audio e le prime polemiche, lo stesso Casalino è corso ai ripari ed ha diffuso una nota di scuse: “Mai voluto offendere. Sento di dover chiedere scusa per l’effetto prodotto da un mio audio privato finito sui giornali. Nelle mie parole non c’è mai stata la volontà di offendere le vittime di Genova. Offende, invece, l’uso strumentale che alcuni giornalisti stanno facendo di questa tragedia”. Ma il fuoco degli attacchi era già cominciato. "Crolla il ponte di Genova e il portavoce del governo pensa al ponte di Ferragosto? Ma dove siamo finiti con questo Casalino? Gli è saltato Ferragosto, poverino #RoccoVergogna": così in un tweet Matteo Renzi. E Maurizio Martina: "Ogni giorno che passa senza le dimissioni di Casalino è un'offesa per Genova e i genovesi. A casa adesso!". 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




 

Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi