Trump e Wall Street al posto della Bce? Grimaldello contro i "bad germans"….

. Politica

L'Europa e Draghi molto duri con l'Italia, in modo del tutto inusuale (anche i precedenti governi sforavano il deficit più o meno nella stessa misura) tengono il punto, i patti vanno rispettati. L'accusa di Juncker è quasi asfissiante, non mantenete gli impegni. E si sa quanto possa essere ripetitivo uno che alla mattina fa la colazione con il cognac, anche se nel caffè con un po' di latte. Il cappuccino alla lussemburghese... Draghi insiste: "Per  paesi con debito alto l'adesione al Patto di Stabilità è fondamentale". Anche per il Fondo monetario Internazionale, la manovra ignora i 'loro' suggerimenti. E allora che succede se la Bce non dovesse più acquistare i titoli italiani? Potrebbe arrivare la leggendaria cavalleria americana ad aiutare l'Italia, stretta come in uno schiaccianoci tra Europa poteri forti. Mentre il governo italiano è sul banco degli imputati per la sua "spregiudicata" manovra economica, potrebbero arrivare in soccorso banchieri e investitori americani. Per volere di Trump. Steve Mnuchin, segretario al Tesoro Usa, commenta: "L'Italia non rappresenta un fattore di rischio".  Stesso concetto espresso anche da JP Morgan. In mezzo a tante voci che alimentano un dannoso allarmismo, queste invece confermano la solidità dei fondamentali dell'economia italiana. Se effettivamente si dovesse aprire l'ombrello americano sui nostri titoli di debito, l'Italia potrebbe salvarsi dal diluvio. C'è di più. "L'impennata dello spread italiano rappresenta un'opportunità di investimento, per questo alcuni nostri fondi stanno aumentando l'esposizione in Btp", ha spiegato Nick Gartside di JP Morgan. L'America di Trump non fa nulla gratis. Vede la possibilità di sfruttare le tensione per inserirsi a mo' di grimaldello per corrodere la compattezza dell'Europa. Dando così un colpo mortale al peso geostrategico ed economico del Vecchio Continente a vantaggio degli Usa. E soprattutto per regolare i conti con i "bad, very bad germans", come li chiama Trump. Che, da americano rustico qual'è, ancora si ricorda della guerra, la Seconda guerra mondiale, che poi storicamente non è tanto lontana. Insomma, un americano di antica generazione non metterebbe mai sullo stesso piano italiani e tedeschi...

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi