Salvini gela Di Maio, dalla 'manina' al problema politico Lega-M5s

. Politica

Salvini da Mosca gela Di Maio sul condono ("Il decreto resta così com'è, non si può cambiare un testo il giorno dopo averlo approvato e dopo ore e ore di discussione") e dalla 'manina' evocata dal leader M5s, una manina che avrebbe 'ritoccato' il testo nel tragitto tra palazzo Chigi e il Quirinale, dove peraltro non è ancora arrivato, si è passati al 'problema politico' del rapporto, anzi lo scontro, tra Lega e Cinquestelle, come ha riconosciuto la sottosegretaria all'Economia Laura Castelli riferendo di un pre-Consiglio dei ministri dove ci sarebbe stato un accordo Lega-M5s per non introdurre nel decreto norme con condoni penali e scudi fiscali per capitali all'estero. Così, tanto per smentire le parole dell'altro sottosegretario all'Economia, il leghista Garavaglia che sulle norme contestate da Di Maio aveva detto "Lo sapevano tutti...". Mentre lo spread arriva a toccare 320 punti, ai massimi da cinque anni, e Conte blocca il passaggio al Quirinale del testo del decreto promettendo che se lo leggerà "articolo per articolo", c'è attesa per le mosse di Di Maio che ieri sera da Vepa aveva promesso che si sarebbe recato oggi in Procura a denunciare l'ignoto... correttore. Così come c'è attesa per la lettera che il commissario Ue Moscovici consegnerà stasera a Roma al ministro Tria, sembra con un 'richiamo' all'Italia per l'annunciato sforamento del deficit. Nelle nebbie anche il Consiglio dei ministri-bis proprio sul contestato decreto fiscale che fonti pentastellate davano già convocato per domani. Salvini se ne tira fuori ("Consiglio dei ministri? Non ne so niente, io domani sono in Trentino...") e ironizza sulle denunce grilline: "Non si può costruire di giorno e smontare di notte. Non ci son regole occulte, invasioni degli alieni oppure scie chimiche...In quattro mesi abbiamo fatto tanto e ci restano ancora quattro anni. I cittadini ci chiedono di fare ancora di più. E' un governo che non ha complotti contro. Basta lavorare". 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi