Renzi ad un passo dal suo partito

. Politica

Colloqui, pranzi, abboccamenti, telefonate. Gran movimento nella vasta area che faceva capo a Matteo Renzi, tanto che uno dei suo ex fedeli, diventato suo strenuo oppositori, Paolo Gentiloni commenta: "Io scommetto ancora sul Pd, mentre c'e' chi se ne vuole andare". Grande aiuto alla causa la sta dando Maria Elena Boschi che cerca di stringere le fila soprattutto a livello locale. Quello che ormai sembra ad un passo e' il nuovo partito di Matteo Renzi, che sembra già pronto per debuttare alle prossime europee. Del resto gli ultimi sondaggi lo danno ad un incoraggiante 12%. Che per cominciare non sarebbe davvero male. Sempre secondo questa rilevazione pero' chi ci rimetterebbe di più sarebbe il Pd, che gli consegnerebbe quasi la meta' del suo elettorato, il 47%. Siccome a fare di calcolo ci si mette poco, ecco che il Pd scenderebbe dall'attuale 18% attribuitogli dai sondaggi sotto il 10%. Con il ribaltamento di tutti i rapporti a sinistra. Poi potrebbe mutare tutto lo scenario politico, perché dal centrodestra viene annunciata una nuova formazione di Berlusconi "Altra Italia" che guarda ai moderati europeisti. In un prossimo futuro ci potrebbero essere convergenza tra Renzi e Berlusconi? Non più un patto del Nazareno. Ma viste le loro convinzioni potrebbero battezzarlo "Patto per la Nazione". 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi