La testa di Salvini affidata a Rousseau

. Politica

Sulla procedibilità di Matteo Salvini, escogitando un ennesimo escamotage, i Cinque Stelle hanno deciso che a decidere sarà la piattaforma Rousseau, ovvero la base del movimento. Così dopo la mossa di spostare la decisione da quella sul solo Salvini all'operato  di tutto il governo, Di Maio con questo ulteriore passaggio intende ricompattare il partito, che vorrebbe rimodellare. Un modo per mettere all'angolo i suoi avversari interni, perché se la decisione verra' presa online, nessuno potrà parlare di una decisione di vertice, riconducibile a vecchie logiche. Il voto online, che lascerà dunque l'ultima parola agli attivisti, si terra' lunedì 18 febbraio alla vigilia della pronuncia della giunta per le Immunità del Senato, che formalmente sarà chiamata a decidere sulla richiesta di autorizzazione a procedere  per il ministro dell'Interno, con l'accusa di sequestro di persona. Probabilmente ai grillini verra' richiesta non una risposta secca su Salvini, ma un voto riferibile appunto all'operato complessivo dell'intero governo. 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi