Governo, mini 'rimpasto' targato Carroccio. Fontana agli Affari Ue

. Politica

"Oggi ci saranno due nuovi ministri", annuncia il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte a margine della relazione annuale dell'Inps. Via libera, quindi, al mini rimpasto post Europee per il governo. Con un classico spostamento di poltrone, al ministero degli Affari Europei - lasciato libero da Paolo Savona, passato al vertice della Consob - arriva l'attuale ministro per la Famiglia, Lorenzo Fontana, fedelissimo e fidatissimo del vicepremier Matteo Salvini. Sempre dalle fila del Carroccio viene promossa al dicastero della Famiglia, Alessandra Locatelli, 42 anni, ex vicesindaco di Como, una lunga esperienza nel volontariato a sostegno di disabili, persone con fragilità e anziani. Assetto Conte ha spiegato: "Si tratta di uno spostamento" e dell'"acquisizione di un nuovo ministro nella compagine governativa, di cui completiamo l'assetto" per "proseguire l'attività". In precedenza il premier si era detto "ben lieto di accettare la proposta" avanzata dal leader della Lega. Fontana, 39 anni, è vicesegretario federale della Lega Nord, eurodeputato per due legislature e per alcuni mesi vicepresidente della Camera, prima di diventare ministro. Estimatore di Putin, legato ai valori tradizionali della famiglia, contrario all'aborto e ai matrimoni gay, è stato protagonista di una polemica seguita alla richiesta di abolizione della Legge Mancino, che sanziona le azioni legate all'ideologia nazifascista. No serie B Fontana ha ringraziato Salvini e Conte "per la fiducia sul mio nome" e ha aggiunto: "L'Europa è importante. Non è solo l'economia. C'è tanto lavoro da fare. Non siamo un paese di serie B. Per prima cosa occorre capire come si stia strutturando la nuova Commissione, ci sarà da portare avanti un dialogo profondo con tutti i paesi". Sul futuro commissario europeo dell'Italia "ci sarà un'azione di governo , vediamo di trattare". Rispetto alla ventilata candidatura del sottosegretario alla presidenza del Consiglio, il leghista Giancarlo Giorgetti, Fontana dice: "Bisognerebbe chiedere a lui. Ha sicuramente ottimi rapporti a livello internazionale. È molto bravo e saprebbe farsi ascoltare". Sceriffa Protagonista di infuocati contrasti di opinione politici, anche Alessandra Locatelli, leghista da sempre e considerata una vera pasionaria del Carroccio. Soprannominata la "sceriffa", in tema di sicurezza sostiene la linea del pugno di ferro. Nella sua città ha portato avanti ordinanze sui clochard e i venditori ambulanti. Note anche le sue polemiche sul Ramadan e gli attacchi molto severi alle Ong in tema di migranti, recentissimi i post al vetriolo sui social contro la 'capitana', Carola Rackete.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

Aggiungi commento

Tutti i lettori possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del sito. Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere il proprio parere su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i commenti che risulteranno essere in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.



Aggiorna