Niente scherzi sul vaccino anti-Covid-19. Il presidente francese, Emmanuel Macron, richiama all’ordine i dirigenti del gruppo farmaceutico francese Sanofi, che avevano ipotizzato di poter privilegiare la distribuzione negli Stati Uniti, perché Washington avrebbe investito con maggiore determinazione nella ricerca. Il capo dell’Eliseo ha convocato i responsabili di Sanofi all’inizio della prossima settimana per mettere le cose in chiaro: i vaccini – sostiene Macron –  sono un “bene comune” per l’umanità che non può essere soggetto alle leggi del mercato. Inoltre, la Francia conferma l’orientamento a “uno sforzo per riuscire a costruire attorno a attori multilaterali una risposta collettiva e coordinata” al Coronavirus e per il premier, Edouard Philippe, l’accesso per tutti è “non negoziabile”.

Mondo  Macron insieme con altri leader europei recentemente aveva scritto: “Se sviluppiamo un vaccino prodotto da tutto il mondo per tutto il mondo, allora possiamo veramente parlare di un bene pubblico globale di importanza decisiva per il nostro secolo. Con i nostri partner ci impegniamo a renderlo disponibile, accessibile e alla portata di tutti”. E dal Vecchio Continente giunge una voce di forte ottimismo dall’Agenzia europea del farmaco (EMA), che non esclude la possibilità di “un vaccino contro il Coronavirus pronto in un anno”. Per Marco Cavaleri, responsabile del settore vaccini dell’Ema, un ritrovato potrebbe persino essere approvato all’inizio del 2021. Tuttavia, fanno notare all’EMA, la rapida approvazione di terapie e vaccini sarà possibile solo se le applicazioni saranno supportate da solide prove scientifiche, che consentano di evidenziare un bilancio benefici-rischio positivo per questi prodotti .

Donatori All’inizio di maggio l’Ue ha lanciato un’iniziativa globale per potenziare la ricerca sul Coronavirus, impegni finanziari garantiti dai donatori per 7,4 miliardi di euro. Allo scoppio della pandemia il presidente Usa, Donald Trump, aveva cercato di acquisire vantaggi sulle ricerche condotte dalla società tedesca di biotecnologie CureVac.