Il virus continua a circolare: quarantena per chi rientra da Romania e Bulgaria

0
Coronavirus donna con mascherina
(foto di EVG photos da Pexels)

Il virus non è sconfitto e continua a circolare: 252 i nuovi contagiati nelle ultime 24 ore, cinque le vittime. C’è apprensione per il week-end e per il comportamento soprattutto dei giovani che sembrano snobbare le misure prudenziali più semplici come l’utilizzo della mascherina. Spuntano nuovi focolai e c’è allarme per i contagi di ritorno, come quelli registrati ieri di due colf rumene rientrate in Italia in bus dal loro paese.

Proprio la Romania, insieme alla Bulgaria, è il paese europeo che sta registrando un’impennata di nuovi casi, una ripresa della pandemia. Situazione che ha indotto il ministro della Salute Roberto Speranza ad intervenire firmando una nuova ordinanza che dispone la ‘quarantena’ per i cittadini che negli ultimi 14 giorni abbiano soggiornato in Romania e Bulgaria. Questa misura, spiega il ministro, è già vigente per tutti i Paesi extra Eu ed extra Schengen. “Il virus non è sconfitto e continua a circolare.

Per questo occorre ancora prudenza e attenzione” ha aggiunto. E la misura presa oggi non è di lieve impatto se si considera che in Italia lavorano circa un milione di cittadini romeni, in gran parte impiegati nell’edilizia e nei servizi alla persona, come colf e badanti.  E’ questa la prima volta dalla riapertura delle frontiere che due paesi Schenghen vengono esclusi dalla libera circolazione.

Exit mobile version