Silvio Berlusconi ricoverato al San Raffaele di Milano per accertamenti. Il presidente di Forza Italia era risultato positivo al Covid. Il ricovero è stato disposto a scopo precauzionale dopo la comparsa di alcuni sintomi, ma il quadro clinico non desterebbe preoccupazioni. Positivi al Coronavirus anche i figli Luigi e Barbara e la fidanzata Marta Fascina. La senatrice azzurra Licia Ronzulli, intervenuta ad Agorà su Raitre, ha fatto sapere che il ricovero è avvenuto nella serata di giovedì: “Berlusconi ha passato la notte in ospedale. Dopo una mattinata iniziata un po’ male, ora sta bene. Ha passato la notte bene. C’è stato bisogno di un piccolo ricovero precauzionale per monitorare l’andamento del Covid-19”.

Polmonite

Dagli esami effettuati all’ex premier azzurro è stata riscontrata una polmonite bilaterale allo stato precoce. La diagnosi dopo la Tac a cui era stato sottoposto il Cavaliere. In un tweet il leader di FI ha scritto: “Voglio rassicurarvi che sto bene, sono anch’io vittima come tanti italiani del contagio del Covid: una malattia di cui non ho mai sottovalutato l’importanza, né i rischi che comporta e la conseguente necessità di misure rigorose di tutela della salute pubblica”.

Blando coinvolgimento

A metà pomeriggio, invece del bollettino medico, si è presentato ai giornalisti il primario di terapia intensiva del San Raffaele e medico di Berlusconi, Alberto Zangrillo. “Il paziente non è intubato, respira spontaneamente”, ha affermato. Secondo il medico: il tampone eseguito sull’ex premier aveva “rilevato una positività in un soggetto che ho definito asintomatico. Nel volgere di qualche ora, nella giornata di giovedì, in una situazione di assoluta tranquillità, ho ritenuto di fare una visita. Nell’ambito di questa ho rilevato un blando coinvolgimento polmonare. Sono ottimista per i prossimi giorni”.