Biden avanti, Trump scatena la guerra legale

0
Biden con mascherina
(foto account FB J. Biden)

Joe Biden è dato in vantaggio su Donald Trump nella corsa alla Casa Bianca. Un vantaggio consistente. Alle 22 secondo i conteggi della Cnn lo sfidante democratico avrebbe già dalla sua 253 grandi elettori contro i 213 di Trump. Ne servono 270 per risultare vincitori. Restano da conteggiare i voti di cinque stati che saranno decisivi ma dove le operazioni di spoglio vanno a rilento: Pennsylvania, Michigan, Wisconsin, Georgia e North Carolina. Deciderà comunque il voto postale e il risultato finale, il verdetto, potrebbe arrivare anche tra 48 ore.

A fronte di un Biden che annusa la vittoria e quindi la Casa Bianca. Trump, già dichiaratosi ‘vincitore’ stamane, ha cominciato a scatenare la sua guerriglia legale parlando di “frode”, di “brogli”, di improvvise “discariche di schede” negli stati-chiave che avrebbero ribaltato una situazione a lui favorevole fino a stamane. “Sono andato a dormire con un panorama tutto rosso (il colore dei repubblicani, ndr) e quando mi sono svegliato ho visto tante macchie blu. Strano, molto strano” ha detto dando seguito ai suoi annunci di voler contestare il conteggio dei voti arrivati per posta, vero inciampo alla sua rimonta. Così il suo staff legale guidato dall’ex-sindaco di New York Rudolph Giuliani ha chiesto lo stop al conteggio dei voti in Pennsylvania e Michigan e il riconteggio delle schede votate in Wisconsin. Resta l’ombra della Corte suprema cui Trump ha anticipato di voler ricorrere.

Ma se il risultato finale è in bilico, meno dubbi ci sono sul candidato che ha ottenuto più voti in assoluto, anche se si tratta di un dato non determinante ai fini dell’elezione. In una tornata elettorale che ha fatto segnare un’affluenza record (il 67%, il massimo negli ultimi cento anni) e mentre continuano le operazioni di spoglio nei ‘battleground States’, Joe Biden ha conquistato 69.170.183 voti contro i 66.457.190 di Trump, secondo i conteggi del New York Times. In termini percentuali, il candidato democratico ha ottenuto il 50,1% e quello repubblicano il 48,2%. “E’ chiaro che vinceremo abbastanza stati per ottenere i 270 voti elettorali per vincere” ha detto Biden. Ed ha aggiunto: “Quando il conteggio sarà finito riteniamo che saremo noi i vincitori. Non ci saranno stati rossi o stati blu quando vinciamo. Ci saranno gli Stati Uniti d’America. Nessuno ci strappa la nostra democrazia, né oggi né mai”.

Exit mobile version