UE, raggiunto l’accordo sul Recovery Fund”. Conte, “ora dobbiamo solo correre”

0

Bruxelles i 27 hanno trovato l’accordo sul bilancio Ue 2021-27 e a cascata sul Next Generation EU. Lo ha annunciato il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, assicurando il via libera all’aumento del massimale delle risorse dell’Unione, che costituiscono la garanzia per l’emissione obbligazionaria di 750 miliardi di euro per il cosiddetto Recovery Fund. L’Italia dovrebbe ricevere 209 miliardi. Il disco verde dopo il compromesso raggiunto tra la presidenza tedesca di turno della UE e Polonia e Ungheria, che avevano posto il veto sul tema del rispetto dello stato di diritto. Varsavia e Budapest sono entrate nel mirino per i tratti illiberali dei loro governi.

Bilancio

Al bilancio UE sono strettamente legate le misure anti-crisi per la pandemia. A questo punto l’intero programma potrà partire sostanzialmente nei tempi previsti, con i primi finanziamenti del Next Generation EU sono previsti a partire dall’inizio dell’estate. Il commissario all’Economia, Paolo Gentiloni, ha rimarcato: “Alla fine i veti sono stati superati. Un successo per la Commissione, il Parlamento e il Consiglio Ue. La firma è di Angela Merkel”. Soddisfatto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, che via Twitter rileva: “Raggiunto in Consiglio europeo l’accordo definitivo su Next Generation Eu. Questo significa poter sbloccare le ingenti risorse destinate all’Italia: 209 miliardi. Approvato anche il Bilancio pluriennale. Ora avanti tutta con la fase attuativa: dobbiamo solo correre!”.

Storico

Le notizie da Bruxelles sono state accolte positivamente dal ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri: “Due ottime notizie dall’Europa: l’accordo sul Next Generation Eu e il bilancio europeo”, a cui si aggiunge la decisione della Bce di potenziare il programma di acquisto titoli per l’emergenza pandemica. Un’Europa forte, unita e solidale, un’opportunità straordinaria e unica per l’Italia”. Anche la cancelliera tedesca, Angela Merkel, artefice di questo importante risultato esprime soddisfazione attraverso le parole del suo portavoce, Steffen Seibert: “Lo storico piano europeo di rilancio deciso a luglio si sta ora concretizzando. Abbiamo appena adottato un solido accordo sul meccanismo da attuare, nel rispetto dello stato di diritto. L’Europa va avanti, unita e porta i suoi valori”.

Successo

In Italia il segretario Pd, Nicola Zingaretti, commenta: “Bene l’Europa vicina alle persone. Ora trasformiamo questa opportunità in una grande, nuova speranza“. Per i 5 stelle Vito Crimi osserva: l’accordo “è un successo per l’Italia e in particolare per l’azione condotta da Conte insieme al governo. Ora abbiamo il dovere di spendere bene e rapidamente”, ma “questa è una nuova dimostrazione del fatto che l’Europa sta finalmente andando nella direzione che auspicavamo da tanto tempo, sta diventando una comunità”.

Exit mobile version