Kamala Harris sulla copertina di Vogue. Una donna bella, intelligente e… senza trucchi

0
(foto account facebook Renee Sudderth)

L’anticipazione delle fotografie di Kamala Harris sulla prossima copertina di Vogue America ha suscitato clamore e critiche, perché la vice di Biden è apparsa in abiti casual e secondo alcuni addirittura un po’ ‘sbiancata’

L’immagine su cui si discute mostra la Harris con una giacca nera e scarpe da ginnastica Converse. Non era quella che ci si aspettava di vedere sulla copertina patinata di Vogue, e non se lo aspettava nemmeno lo staff della vicepresidente. Una fonte vicina alla Harris ha rivelato che il suo team credeva che la copertina l’avrebbe raffigurata in posa con un abito azzurro su uno sfondo dorato. Finché una copia della copertina, che sarà pubblicata sul numero di febbraio, scattata davanti a uno sfondo rosa e verde, ha iniziato a circolare online la scorsa domenica. La foto ha immediatamente attirato commenti, anche pungenti, sui social media. Alcuni l’hanno trovata poco in stile con il ruolo che ricopre, mentre altri hanno suggerito che fosse addirittura “irrispettosa”. Alcuni utenti di Twitter hanno chiesto se l’immagine fosse stata falsificata. Ma Vogue l’ha confermata come autentica, e ha aggiunto confusione alla confusione, rivelando una seconda copertina “digitale” che mostra Kamala Harris in un abito blu polvere di Michael Kors su uno sfondo dorato. Una fonte della CNN ha detto che il team della Harris si aspettava che questo fosse l’outfit da usare come foto di copertina principale, con l’abbigliamento più casual da utilizzare solo all’interno della rivista. La stessa fonte ha detto che lo staff della vicepresidente avrebbe chiesto una nuova copertina, anche se la versione cartacea della rivista è andata già in stampa a metà dicembre.

Reazioni

Un portavoce di Vogue non ha commentato le discussioni tra la rivista e il team della vicepresidente eletta, ma ha dichiarato tramite e-mail che Vogue “adora le foto scattate dal fotografo Tyler Mitchell e ritiene che l’immagine più informale della vicepresidente catturata da Mitchell sia autentica e naturale, uno dei tratti distintivi dell’amministrazione Biden/Harris”. Sempre secondo Vogue “Per rispondere alla serietà di questo momento storico e al ruolo che deve svolgere nel portare avanti il nostro paese, ci teniamo a celebrare entrambe le immagini della Harris”. Tutte le immagini sono state scattate da Tyler Mitchell, che è diventato il primo fotografo afroamericano a uscire su una copertina di Vogue America con la foto di Beyoncé sul numero di settembre 2018. Mitchell ha pubblicato solo una delle copertine discusse su Instagram, quella della Harris in abito blu. E non ha risposto ancora pubblicamente con nessun commento personale. Per spiegare le proprie scelte di luci e colori, Vogue ha detto che lo sfondo verde mela e rosa salmone è stato ispirato dai colori di Alpha Kappa Alpha della Howard University, la “prima sorellanza storicamente afroamericana”. Mitchell stesso ha voluto “onorare i giorni del college di Kamala e le donne potenti che compongono i ranghi della Alpha Kappa Alpha”. Le scelte stilistiche della vice presidente eletta, ha voluto precisare Vogue, “sono sue” e l’immagine “riflette la Harris al suo meglio, anche casual”.

Critiche ‘casual’

Ma i critici hanno obiettato che le luci usate fanno sembrare la pelle della Harris “sbiancata” e comunque l’immagine scelta da Vogue non è in linea con l’estetica glamour della rivista. Il drammaturgo e avvocato Wajahat Ali ha descritto la foto di copertina addirittura come un “pasticcio”, aggiungendo che la direttrice capo di Vogue – Anna Wintour – “non deve davvero avere amici e colleghi di colore”, per ritrarre così Kamala Harris. Non tutti sono stati così sprezzanti nei confronti dello scatto in stile ‘casual’. “La gente sta discutendo sulla foto scelta per la copertina del VP Harris su Vogue. Ma vi dico io che cosa è importante: lei ha un bell’aspetto, Vogue l’ha scelta per farle onore e cosa più importante la copertina sta facendo impazzire Trump e Melania”, ha twittato lo scrittore Paul Rudnick. Un commento non banale, che fa riferimento al fatto che la moglie del presidente uscente deve ancora apparire sulla copertina di un’importante rivista di moda come ‘first lady’. Ma ahimè il tempo è scaduto. Il dibattito arriva poco più di una settimana prima dell’insediamento alla Casa Bianca della Harris al fianco di Biden, come prima donna vicepresidente, per di più di colore e dell’Asia meridionale. E alla fine agli americani più dell’outfit della loro prossima vicepresidente interessa quello che lei saprà fare per gli Stati Uniti e per il Pianeta. In termini di cambiamenti climatici, giustizia razziale e soluzione del male maggiore: la pandemia da Covid-19. La principale priorità dell’amministrazione Biden-Harris durante i loro primi 100 giorni.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Exit mobile version