A San Pietroburgo il “Lakhta center II”. Sarà la seconda torre più alta e la più futurista al mondo

0
Grattacielo San Pietroburgo Lakhta
(foto da account FB Gazprom)

A San Pietroburgo sorgerà il secondo grattacielo più alto del mondo e senza dubbio il più futuristico. Il Lakhta Center II progettato dallo studio Kettle Collettive. L’impegno di Gazprom e la benedizione di Putin

Uno studio di architettura scozzese, il Ketlle Collective, sta progettando il secondo grattacielo più alto del mondo a San Pietroburgo, in Russia. Il “Lakhta Center II” sarà alto 703 metri. L’edificio più alto del mondo, il Burj Kahlifa di Dubai, misura 828 metri. Attualmente il secondo grattacielo più alto del mondo è la Shangai Tower con i suoi 632 metri. Molto più ‘basso’ è lo Shard di Londra, appena 310 metri di altezza.

Progetto

Il Lakhta Center II sorgerà alla periferia di San Pietroburgo, accanto all’originale Lakhta Center, che è l’edificio più alto d’Europa con i suoi 462 metri di altezza e ospita la sede della compagnia energetica Gazprom. Sebbene al Burj Khalifa rimarrà il primato dell’altezza, il nuovo Lakhta Center II vanterà il più alto piano occupato al mondo, comprensivo di una incredibile galleria panoramica. Il responsabile del design è l’architetto Tony Kettle, uno dei più noti del Regno Unito. Kettle ha progettato anche il Lakhta Center nel 2006 quando lavorava presso lo studio di architettura RMJM. La Kettle Collective è stata creata nel 2012 con l’obiettivo di realizzare progetti ad alte prestazioni ed efficienza energetica.

Energia

Il Lakhta Center II sarà fornito di ascensori pionieristici, alimentati da energia rigenerata dal movimento dell’ascensore stesso. Nella filosofia futuristica promossa da Gazprom, si tratta di un progetto in continuazione rispetto al Lakhta I. La torre includerà spazi riconosciuti come essenziali per la convivenza e il lavoro del futuro, che soddisfino il senso di “vivere, lavorare e divertirsi”. Il nuovo Lakhta Center sarà “un modello di design sostenibile per progetti globali per lo sviluppo di grattacieli nel futuro”, ha affermato Tony Kettle. Il design è sia estetico che funzionale, in quanto ridurrà le forze del vento che impatteranno sulla struttura, riducendo le dimensioni degli elementi strutturali richiesti all’interno dell’edificio.

Elicoidale

La torre nasce da un’idea audace che è stata ispirata dall’energia in tutte le sue forme. Dalle onde elicoidali generate intorno ai quasar dello spazio profondo, alle spirali dell’energia delle onde stesse. “La parte esterna dell’edificio è caratterizzata da colonne a spirale che formano una ‘diagrid’ elicoidale organica aperta”, ha rimarcato Kettle. Lo spazio adibito ad uffici e altri open space, occuperà i 150 piani dell’edificio. La torre di 87 piani ruota di 90 gradi dalle fondamenta alla sommità, come un ago che si avvolge. L’ultimo piano avrà la galleria panoramica più alta del mondo.

Sfida

Ogni sezione includerà servizi e spazi verdi per soddisfare residenti e visitatori. Ascensori porteranno le macchine in un parcheggio situato su un podio aggiunto. Si raggiungerà a piedi ogni settore e ogni piano con comodità. Il nuovo Lakhta Center continua le tradizioni di San Pietroburgo. A inizio del XVIII secolo la Fortezza di Pietro e Paolo, voluta dallo zar Pietro il Grande, era uno degli edifici più alti del mondo. Gazprom ha in corso anche il sostegno a un progetto per realizzare una conversione graduale a gas naturale del trasporto passeggeri su strada e per via d’acqua della città.

Exit mobile version