Minaccia Delta. Nuovi lockdown da Sydney alla Russia. In Cina oltre 1 miliardo di vaccinati

0
variante Delta
(foto #23312 Centers for Disease Control and Prevention's Public Health Image Library-PHIL da en.wikipedia.org)

La variante Delta spaventa il mondo. Tornano mascherine e lockdown. Sembra incredibile ma il Covid è al contrattacco dalla Gran Bretagna al Sudafrica, dalla Russia alla Tunisia. Tutta colpa della variante Delta originariamente nota come indiana. È stata rilevata per la prima volta proprio in India alla fine del 2020. Per l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) questo ceppo mostra prove di una maggiore trasmissibilità. Avrebbe inoltre un periodo di incubazione più breve e coloro che ne rimangono infetti impiegano più tempo per riprendersi.

Record

Nelle ultime 24 ore nel Regno Unito è stato raggiunto un nuovo livello record di casi. Oltre 18 mila in un giorno, il numero più alto dal 5 febbraio scorso. Fortunatamente restano limitati a 23 i decessi. Il governo di Boris Johnson è stato costretto dalla Delta a rinviare di almeno 4 settimane le misure di allentamento delle restrizioni anti-pandemia. Questo ha indotto gruppi di facinorosi a manifestare per la fine delle misure di lockdown. Intanto si è dimesso il ministro della Salute, Matt Hancock, colto in fallo per avere violato le sue stesse direttive sul distanziamento sociale. È stato colto in flagrante mentre baciava appassionatamente una sua collega.

Terza ondata

In Russia la terza ondata ha travolto Mosca e San Pietroburgo e secondo gli esperti raggiungerà altre regioni del paese entro luglio. Delta all’origine dei nuovi contagi in Sudafrica, anche qui si parla apertamente di terza ondata. Numeri da picco a Sydney in Australia. Strette misure di confinamento sono state decise dalle autorità. “La variante Delta si sta rivelando un nemico particolarmente formidabile”, ha detto ai giornalisti il ministro della Sanità del Nuovo Galles del Sud, Brad Hazzard. E ha aggiunto: “Quali che siano le misure difensive adottate, il virus sembra sapere come contrattaccare”. Israele ha ripristinato l’uso delle mascherine al chiuso.

Preghiera

In controtendenza la Spagna dove da ieri non c’è più obbligo di mascherina all’aperto. Una decisione che da lunedì varrà anche in Italia. In Uganda si è tenuta una giornata di preghiera e il presidente, Yoweri Museveni, ha imposto un blocco più severo. In Tunisia, è risultato positivo anche il premier Hichem Mechichi, nonostante due dosi di vaccino. Nel paese nordafricano individuati casi di variante Delta, mentre ospedali e cliniche sono ai limiti delle capacità.

Guangzhou

In Cina i vaccinati sono 1 miliardo e 14 milioni. A Guangzhou, la capitale della provincia del Guangdong, nel sud del paese a maggio si sono avuti 153 casi di variante Delta, ma dal 19 giugno non si registrano nuovi contagi. Il principale epidemiologo cinese, Zhong Nanshan, ha esortato a farsi vaccinare: “Più persone devono essere vaccinate per stabilire l’immunità di gregge”.

Exit mobile version