WhatsApp, presto messaggi anche da altri device senza necessità del cellulare

0
Whatsapp
(foto Gerd Altmann da Pixabay)

WhatsApp sta testando una nuova funzionalità, che consentirà di inviare messaggi senza utilizzare il cellulare. Al momento, l’app di messaggistica istantanea del gruppo Facebook funziona soltanto se è collegato il telefono dell’utente. Secondo i tecnici dell’azienda californiana sarà possibile utilizzare fino a quattro altri dispositivi, dal PC al tablet. In una prima fase, la nuova funzionalità verrà testata su di un “piccolo gruppo di utenti”.

Due miliardi

Il team di WhatsApp intende migliorare le prestazioni e aggiungere altre funzionalità prima di abilitare la novità a tutti i suoi utilizzatori, al momento stimati in circa due miliardi. Diverse altre app di messaggistica concorrenti dispongono già della funzionalità che consente l’invio di messaggi non dal cellulare. La recente app rivale open source di successo Signal, richiede un telefono per la registrazione, ma non per lo scambio dei messaggi. In un tweet, il capo di WhatsApp, Will Cathcart, si è dichiarato: “Davvero entusiasta di lanciare una versione beta della nostra nuova funzionalità multi-dispositivo. Ora puoi utilizzare le nostre esperienze su desktop o web, anche quando il tuo telefono non è attivo e connesso a Internet”.

End-to-end

Il tutto sempre “protetto con crittografia end-to-end”, ovvero sistema di comunicazione cifrata per il quale solo le persone che stanno comunicando possono leggere i messaggi. Per raggiungere l’obiettivo, spiegano i tecnici, “abbiamo dovuto ripensare l’architettura di WhatsApp e progettare nuovi sistemi per consentire un’esperienza multi-dispositivo autonoma preservando la privacy”. Cathcart sottolinea la garanzia della “sicurezza che ti aspetti da WhatsApp. Abbiamo sviluppato nuove tecnologie che mantengono la crittografia end-to-end, mantenendo sincronizzati i tuoi dati (cronologia dei messaggi, nomi dei contatti, messaggi speciali e altro) senza problemi su tutti i dispositivi”.

Chiave

La versione attuale di WhatsApp si serve della tecnologia dello smartphone come dispositivo principale. Il telefono è il riferimento per tutti i dati dell’utente. WhatsApp Web e altre applicazioni non per smartphone sono soltanto uno ‘specchio’ di ciò che accade al cellulare. La nuova architettura multi-dispositivo di WhatsApp, assicurano i tecnici, rimuoverà “questi ostacoli, non richiedendo più che uno smartphone sia la fonte indispensabile, pur mantenendo i dati degli utenti perfettamente sincronizzati, sicuri e privati. A ogni dispositivo verrà data una propria “chiave di identità” e WhatsApp terrà traccia di quali chiavi appartengano allo stesso account utente.

Exit mobile version