Draghi testimonial
(foto governo.it)

La battuta sullo spritz, anche se rimane un po’ criptica, insieme alle dichiarazioni della moglie, Maria Serena, sembrano nella direzione che se glielo chiederanno tutti i partitti della sua maggioranza, e forse anche oltre, al Quirinale ci andrà e volentieri, lasciando riposare in pace Mattarella nella sua nuova casa in zona Salario. L’antefatto. E’ l’intervista che il titolare del bar Pagaroma, che si trova di fronte alla abitazione di Draghi in viale Bruno Buozzi, centro dei Parioli, poco distante da dove ha detto che andrà ad abitare Mattarella, ha fatto a un Giorno da pecora. I giornalisti chiedono ad Antonio Proietti, di scuola abruzzese, se il premier farà il capo dello Stato. E il ristoratore risponde con la confidenza che gli ha avrebbe fatto, Maria Serena Capello, la consorte di Draghi. “Mi ha detto che si’ suo marito farà il presidente della Rebubblica. Me lo detto un po’ sconsolata, perché saranno molto impegnati. Loro che amavano stare nella loro casa di Città della Pieve”. Ma Proietti h aggiunto altro: “Prima di diventare premier Draghi veniva per colazione ed anche per l’aperitivo, gli piaceva lo spritz con l’Aperol, a volte ne beveva anche un paio, insieme ai classici stuzzichini”. Il premier, secondo quanto riporta il Corriere, dopo una conferenza stamp con la Merkel e Macron, si e’ soffermato a scherzare coni giornalisti, proprio sullo spritz. “Io al Quirinale? Guardi le dico solo che non non ho mai bevuto spritz all’Aperol, non mi piace proprio, l’ho sempre bevuto con il Campari”. Allora, per chi conosce lo spritz c’è una grande differenza tra Aperol e Campari, Il primo dal gusto dolciastro, il secondo più secco e sicuramente più forte. Difficilmente uno abitato ad un tipo ne prenderebbe un altro, anzi lo rimanderebbe indietro disgustato. Soprattutto per quelli abituati al Campari. Ora delle due una o Draghi scherzando ha voluto smentire il suo barista (ma poi siamo sicuri che abbia parlato a caso? Difficile per chi conosce la grande professionalità di Proietti) oppure abbi voluto dire che a lui piacciono le sfide forti, non quelle all’Aperol…. Che si partita da un bassista la candidatura di Daghi al Quirinale?