Covid: il consulente di Figliuolo, “Cautela sui bambini, la parola ai pediatri”

0
Covid famiglia
(foto sito pixabay.com)

Sul vaccino anti-Covid ai bambini tra i 5 e gli 11 anni ci vuole cautela. La campagna vaccinale nei loro confronti dopo l’Ok dell’Ema e dell’Aifa inizierà in Italia il 16 dicembre e interesserà tre milioni di bambini, tanti quanti ne sono già stati vaccinati negli Usa “senza effetti avversi”.

Una campagna che va appoggiata e sostenuta. Ma, proprio perchè di tratta di minori, è assolutamente necessario che la campagna parta e si sviluppi nella massima chiarezza conquistando la fiducia dei genitori sulla sua utilità. La parola spetta ora ai pediatri, tenendo conto che si sono già registrate “forme severe” di Covid nei bambini della fascia d’età in questione. E’ quanto ha detto in sostanza il prof. Guido Rasi, consulente scientifico del generale Figliuolo, commissario per le campagne vaccinali anti-Covid. “Ci aspettiamo un avvio cauto, per la campagna vaccinale sui bambini da 5 a 11 anni” ha detto Rasi su Rai3 spiegando anche il perchè: “Perché chi doveva stare zitto non lo ha fatto. C’è chi ha parlato senza avere ancora i dati o chi ha commentato i numeri senza avere bene l’esperienza di quali siano i numeri giusti per definire un rapporto beneficio-rischio, in questo caso”.

I numeri di oggi: 15.021 i positivi ai test Covid nelle ultime 24 ore. Ieri erano stati 16.632. 43 le vittime in un giorno, ieri erano state 75. 232.000 gli attualmente positivi al Covid in Italia, secondo i dati del ministero della Salute, 8.282 in più nelle ultime 24 ore. Dall’inizio della pandemia i casi totali sono 5.109.082, i morti 134.195. I dimessi e i guariti sono invece 4.742.887, con un incremento di 6.685 rispetto a ieri. Nelle ultime 24 ore tasso di positività al 2,9%, in aumento rispetto al 2,6% di ieri. Sono 736 i pazienti in terapia intensiva in Italia, 4 in più rispetto a ieri. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 5.597, 169 in più rispetto a ieri.

Exit mobile version