Arriva la pillola anti-Covid di Merck. Negli Usa un ciclo costa 700 dollari

0

Arriva la pillola anti-Covid di Merck.

Mentre la pandemia non rallenta la sua corsa (un milione di casi al giorno negli Usa, 300.000 in Francia) e si allarga a macchia d’olio la diffusione della variante Omicron, nella giornata di oggi comincia la distribuzione alle Regioni da parte della struttura del commissario Figliuolo del primo antivirale per curare il Covid. Si tratta della pillola Molnupiravir del colosso farmaceutico americano Merck Sharp & Dohme, in partnership con Ridgeback Biotherapeutics. Il suo nome commerciale è Lagevrio. L’arrivo della pillola anti-Covid di Merck è stato annunciato dall’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco, lo scorso 30 dicembre.

Il Molnupiravir (si tratta di un antivirale orale) serve per curare i pazienti Covid non ospedalizzati, con malattia lieve-moderata che si è manifestata da pochi giorni e in presenza di condizioni cliniche che rappresentano specifici fattori di rischio per lo sviluppo della malattia grave. Può essere assunto entro 5 giorni dall’insorgenza dei sintomi e va a interferire con la capacità del virus di replicarsi, inducendo errori nel codice genetico del virus, che ne impediscono appunto la duplicazione. Questo riduce il rischio di sviluppare forme gravi della malattia e prevenire così il ricovero. Secondo gli esperti, dovrebbe essere efficace su tutte le varianti. Il trattamento dura 5 giorni e prevede l’assunzione di 800 mg di farmaco al giorno, cioè 4 pillole due volte al giorno.

Sul mercato americano il costo di un ciclo di Molnupiravir ammonta a circa 700 dollari.

Exit mobile version