back to top
22.4 C
Roma
lunedì, 27 Maggio 2024

Mobilità elettrica. Duferco, finanziamento da 26 mln euro per 1.800 nuove colonnine di ricarica in Italia

Accelerare lo sviluppo infrastrutturale della rete di ricarica elettrica in Italia per favorire la transizione energetica. Questi gli obiettivi del contratto di finanziamento da 26 milioni di euro perfezionato da Duferco Energia SpA con Cassa Depositi e Prestiti (CDP), Crédit Agricole Italia (CAI) e la Banca Europea per gli Investimenti (BEI). La rete nazionale di stazioni di ricarica per veicoli elettrici verrà ampliata con circa 1.800 nuove colonnine. CDP e CAI hanno concesso rispettivamente due linee da 13 milioni di euro, ognuna delle quali si avvale per 10 milioni della provvista BEI. Le tranche del finanziamento sono assistite dalla Garanzia Green di SACE all’80%.

Transizione

Il progetto prevede l’installazione di colonnine di ricarica ultrarapida, rapida e normale, ubicate principalmente nelle regioni del centro e nord Italia. L’operazione è sostenuta dalla Commissione Europea, attraverso la Debt Instrument e Transport Blending Facility con i fondi del Meccanismo per Collegare l’Europa (CEF-Connecting Europe Facility). Duferco Energia, con un fatturato di circa 1,4 miliardi di euro nel 2020, è fortemente impegnata nel processo di transizione ecologica. È un operatore attivo a 360° nel mercato italiano ed è tra i primi player italiani nell’ambito della mobilità elettrica. Ha una rete abilitata di ricarica di oltre 25 mila punti in Italia e oltre 200 mila in Europa, di cui 650 di proprietà.

Decarbonizzazione

Gelsomina Vigliotti, vice presidente BEI, rileva: “Il settore dei trasporti è una delle principali fonti di emissioni di CO2 a livello globale. La sua decarbonizzazione è fondamentale per raggiungere la neutralità climatica entro il 2050”. La Ue, sottolinea la Commissaria europea per i Trasporti, Adina Vălean, è impegnata “ad accelerare la transizione verso carburanti più puliti e alternativi. In linea con il Green Deal europeo e l’obiettivo della Strategia per la Mobilità Sostenibile e Intelligente di installare 1 milione di punti di ricarica entro il 2025 e 3 milioni entro il 2030”. Percorso di transizione che Duferco Energia, segnala il Ceo Marco Castagna, porta “avanti per tutti i business in cui siamo coinvolti e in particolare nell’ambito della e-mobility”.

Impegno

Un impegno confermato da Dario Scannapieco, Ad di CDP: “Riteniamo fondamentale l’ampliamento della rete di ricarica in Italia, così da rendere sempre più accessibile a tutti l’utilizzo di veicoli elettrici”. Sulla stessa lunghezza d’onda l’Ad di SACE, Pierfrancesco Latini: “La mobilità elettrica è uno dei pilastri della transizione ecologica italiana, e degli investimenti previsti dal PNRR”. Linea condivisa da Olivier Guilhamon, vice direttore Generale Corporate di Crédit Agricole Italia,: “La sostenibilità è un elemento di responsabilità sociale, per costruire un futuro etico ed inclusivo a beneficio delle comunità”.

Alessandro Cavaglià
Alessandro Cavaglià
Giornalista parlamentare, classe 1956. Già vice caporedattore AGI, responsabile pro tempore delle redazioni Politico-parlamentare, Interni-Cronaca e della Rete speciale per Medio Oriente e Africa. Ha lavorato ad AdnKronos e collaborato con La Stampa e Il Mondo. Laureato in Lettere-Storia moderna all'Università La Sapienza di Roma

Altro dall'autore

Articoli più letti