Ucraina solidarietà, Gruppo Selex raccoglie 730 mila euro per le iniziative di Medici senza Frontiere

0
solidarietà
(foto profilo FB Medici Senza Frontiere)

Nella tragedia umanitaria che sta coinvolgendo L’Ucraina, e con l’esodo dei profughi anche tutta Europa orientale, ogni piccolo contributo individuale fa la differenza. Con l’iniziativa “Tutti per l’Ucraina”, SELEX Gruppo Commerciale – la seconda catena della grande distribuzione in Italia – ha raccolto, grazie alla generosità dei suoi clienti e delle sue insegne, oltre 730 mila euro in poco più di 3 settimane. Verranno devoluti a Medici senza Frontiere (MSF), per sostenere interventi umanitari in Ucraina e in Italia. L’iniziativa ha coinvolto oltre 2 mila punti vendita del Gruppo (Famila, A&O, Dok, Dpiù, Elite, Emi, Emisfero, Gala, Galassia, Il Gigante, Italmark, Mega, Mercatò, Pan, Si con te) in tutta Italia.

Treno

La donazione andrà a sostegno dell’intervento di MSF per rispondere ai bisogni sanitari e umanitari della popolazione in Ucraina, dei rifugiati in Polonia, Ungheria, Moldavia, Slovacchia, Bielorussia e Russia e nell’accoglienza dei profughi in Italia. MSF ha inviato kit chirurgici, traumatologici, farmaci per malattie croniche a supporto degli ospedali di Kiev, Karmatorsk e Odessa. Ha svolto attività di formazione del personale delle strutture sanitarie sulla gestione di afflusso di massa di pazienti. Ha allestito il primo treno adibito a clinica d’urgenza per il trasferimento di pazienti da un ospedale di Zaporizhzhia ai principali ospedali di riferimento di Leopoli. Un intervento che intende ridurre il carico sugli ospedali vicini alle aree più critiche del conflitto.

Dovere

“Voglio ringraziare tutti i nostri clienti, per la solidarietà dimostrata – ha detto Alessandro Revello, presidente SELEX -. Attraverso un gesto concreto in supporto di medici e operatori che dall’inizio di questa guerra stanno lavorando in emergenza. Mettere le nostre insegne a servizio di coloro che stanno cercando di salvaguardare i diritti umani più elementari era un dovere civile ancorché morale”. SELEX ha sostenuto la raccolta fondi con campagne di informazione in tutti i punti vendita coinvolti e attivando la formula di donazione anche per la spesa online sul portale cosicomodo.it

Risposta

“Fin dal primo giorno di guerra MSF è in azione per una risposta d’emergenza in Ucraina dove siamo presenti già dal 1999 – dichiara Stefano Di Carlo, direttore generale di MSF Italia –. Siamo operativi nel paese con team d’emergenza e alle frontiere limitrofe per rispondere ai bisogni medico umanitari delle persone in fuga con cliniche mobili e attività di supporto psicologico. Attività che verranno implementate grazie anche al supporto di Selex e dei numerosi donatori che hanno contribuito a questa importante iniziativa di solidarietà”. L’operazione nazionale è stata inoltre affiancata da iniziative regionali promosse per sostenere enti attivi nell’emergenza come Caritas, Spesa Sospesa e CRI, arrivando così ad oltrepassare complessivamente 1 milione e 200 mila euro di donazioni.

Exit mobile version