Food e Hotellerie: enogastronomia e strutture ricettive fanno rete per promuovere il Made in Italy. Premiazione a Roma con Puglia Top Quality e Confassociazioni

0
Puglia
(foto da webtv.camera.it)

Enogastronomia e ospitalità ambiti chiave del Made in Italy e dell’export nazionale. Con la promozione, anche a livello istituzionale, decisiva la scelta delle aziende di fare rete e di sviluppare iniziative di e-commerce e piattaforme digitali. A Roma, alla Sala stampa della Camera dei deputati, l’Associazione Puglia Top Quality e Confassociazioni hanno consegnato i riconoscimenti alle eccellenze italiane nei settori della ristorazione, delle strutture ricettive e non solo.

Sistema

Ospite della cerimonia il deputato del PD, Fabio Porta, eletto nella Circoscrizione estero-America Meridionale e componente della Commissione esteri di Montecitorio. “Sostenere e rilanciare iniziative per l’export – ha rimarcato Porta – significa lavorare per il sistema Paese. Le istituzioni, e in questo caso il Parlamento, devono realizzare un rapporto più stretto con gli attori dell’export, comprese poiccole e medi imprese e artigianato, veri protagonisti del Made in Italy”. Tutti i premiati, nel corso della manifestazione presentata dalla giornalista Paola Copertino, hanno ricevuto un piatto celebrativo realizzato dal ceramista salentino, Agostino Branca. Riconoscimento per Italian Producers, nuova piattaforma di promozione di prodotti italiani di qualità con sede a Laguna Beach in California, promossa in collaborazione con Puglia Top Quality dagli imprenditori italo-venezuelani Angel e Angelica Miguens Morales, insieme al partner Leonardo Bozzi.

Piattaforma

Sulla stessa lunghezza d’onda la piattaforma e-commerce magnificofood.com di Alessio Gambino, che dal 2019 vende prodotti gastronomici italiani ai consumatori americani. Tra le eccellenze premiate il Gruppo Cirillo, che dalla base nel Gargano produce conserve alimentari commercializzate con il sito bellacontadina.it, con particolare vocazione al mercato estero compresi USA e Canada. Sul fronte della Hotellerie premio a Fresia Hotels & Resort, azienda alberghiera sviluppatasi a partire da Roma, anche con iniziative, ha sottolineato Fortunato Federici, nel settore della ristorazione, come il progetto Borgo della Mistica tra le colline e gli ulivi dell’agro romano con lo chef Valerio Mattaccini. Nel consegnare i premi il presidente nazionale di Confassociazioni, Angelo Deiana, ha evidenziato “la dimensione culturale del settore enogastronomico: un pezzo del soft power italiano nel mondo globalizzato. Un sistema di qualità aperto alla contaminazione culturale e impegnato a fare rete”.

Riconoscimenti

Riconoscimenti, consegnati da Roberto Terranova, presidente di Confassociazioni Piemonte, sono andati alla distilleria Destillerie Unterthurner di Marlengo (Bolzano); a Marco Canavero dell’Azienda agricola Agripole di Racca di Guarene (Cuneo) specializzata in alberi da frutta, viti e nocciole; e a Sebastiano Einaudi produttore di zafferano nel cuneese. È toccato a Roberto Pansini, ‘ambasciatore’ del Hoboken Italian Festival, la festa che si tiene nel New Jersey in analogia a quella di Molfetta, premiare l’imprenditore molisano Marciano Ricci del gruppo alberghiero che ha come fiore all’occhiello la Fonte del Benessere Resort, Spa esclusiva in provincia di Isernia, presto affiancata da un nuovo resort di lusso a Rivisondoli in Abruzzo.

Professionisti

Una serie di premi a professionisti sono stati consegnati dalla presidente Giusi Malcangi e dal vicepresidente di Puglia Top Quality, Leonardo Bozzi, a Daniele Improta, agente immobiliare napoletano e vicepresidente di Confassociazioni Digital; allo chef Emanuele Galosi, del ristorante di mare Poggio del Principe a Santa Marinella; a Massimo Catanzaro di Investimento Immobiliare Etico, che gestisce tra l’altro strutture e case vacanza; a Antonio Pio Mele, maestro calzolaio e custode della tradizione italiana del buon vestire; a Paolo Monzani fondatore di Ecolab, startup nel settore dei detergenti ecologici; e a Giacomo Cuonzo, presidente di Sistema Impresa Puglia e dell’Ente bilaterale del terziario EBITEN.