UFO: Pentagono, nessuna prova di vita aliena. Rapporto, “oggetti non identificati fenomeni ordinari e test militari top secret”

0
(foto George Stock derivative work da en.wikipedia.org)

Non ci sono prove dell’esistenza di alieni o di intelligenze extraterrestri, nonostante le diffuse credenze popolari in materia. Lo sostiene un rapporto del Pentagono – si ritiene definitivo, rispetto a ondeggiamenti del passato -, che ha esaminato l’avvistamento di oggetti volanti non identificati (UFO) a partire dal 1945. L’indagine, commissionata dal Congresso USA, ha concluso anche che non vi è stato alcun tentativo da parte dei diversi governi americani di tenere nascoste all’opinione pubblica informazioni sugli alieni.

ARRO

Il rapporto dell’All-domain Anomaly Risoluzione Office (ARRO) del Dipartimento della Difesa USA conclude che la maggior parte degli avvistamenti esaminati erano di oggetti e di fenomeni ordinari erroneamente identificati. Gli esperti più che di UFO (Unidentified Flying Object), preferiscono parlare di UAP (Unidentified Anomalous Phenomena, fenomeni anomali non identificati). “Tutti gli sforzi investigativi, a tutti i livelli di classificazione – si legge nel rapporto -, hanno concluso che la maggior parte degli avvistamenti erano oggetti e fenomeni ordinari e risultato di un’errata identificazione”. Il picco di avvistamenti UFO negli anni ’50 e ’60 del secolo passato è stato causato da test di aerei spia e di tecnologia spaziale. Inclusi palloni aerostatici ad alta quota – uno dei quali ispirò ondate di speculazioni sugli UFO quando si schiantò vicino a Roswell, nel New Mexico nel 1947 – e l’aereo spia U-2.

Disco

Secondo una valutazione della CIA (Central Intelligence Agency), più della metà dei rapporti UFO indagati all’epoca furono determinati come voli di ricognizione statunitensi. Inoltre, un certo numero di progetti di ricerca segreti prevedevano lo sviluppo di velivoli dall’aspetto circolare o a forma di disco, corrispondenti all’immagine delle astronavi aliene nell’immaginazione popolare, come il cacciabombardiere canadese VZ-9AV Avrocar, progettato per decollare e atterrare verticalmente.

UFO: Pentagono, nessuna prova di vita aliena. Rapporto, “oggetti non identificati fenomeni ordinari e test militari top secret”
(foto USAF da en.wikipedia.org)

La questione alieni era stata portata nuovamente alla ribalta l’anno scorso da una testimonianza davanti al comitato del Congresso dell’ex agente dell’intelligence, David Grusch. Il governo degli Stati Uniti avrebbe nascosto un piano di vecchia data che prevede il “reverse engineering”, l’analisi completa delle proprietà di un oggetto fisico, di presunti UFO.

Credenze

I funzionari del Pentagono ammettono che la loro ricerca non riuscirà a frenare le credenze popolari sugli alieni. Un portavoce ha sottolineato che ci si è avvicinati alla questione con una mentalità aperta, ma resta il fatto che il pubblico è massicciamente influenzato da una narrativa diffusa e particolarmente persistente nella cultura pop. Il rapporto rimarca: “La proliferazione di programmi televisivi, libri, film e la grande quantità di contenuti su Internet e sui social media – ritenuti fonti di informazioni credibili e verificabili – hanno influenzato la percezione pubblica su questo argomento e rafforzato le convinzioni all’interno di alcune fasce della popolazione”. Al di là delle prese di posizioni ufficiali, secondo l’AARO gli avvistamenti di UAP continuano a un ritmo compreso tra i 50 e i 100 al mese, così come non si fermano le speculazioni su supposti insabbiamenti governativi.

Exit mobile version