Clima, l'onda verde dei seguaci di Greta ai potenti "Ci avete rotto i polmoni"

. Cronaca

I giovani del movimento per il clima ispirato da Greta Thunberg, "Fridays For Future", sono scesi in piazza in 160 città italiane per gridare la loro rabbia ai potenti della terra: per salvare il pianeta bisogna passare dalle parole ai fatti, con iniziative forti e incisive, subito. Con loro la stessa protesta ha mobilitato centinaia di miglia di ragazzi in 26 paesi del mondo. E' il terzo sciopero globale per il clima, dopo quelli del 15 marzo e del 24 maggio. Secondo i dati forniti dagli organizzatori in Italia sono stati "oltre un milione" i partecipanti ai cortei: "200.000 a Roma, 150.000 a Milano, 80.000 a Napoli, 50.000 a Firenze, 20.000 a Torino e Bologna e 10.000 a Palermo e Bari". Slogan e cartelli durante i cortei, tra cui il più esplicativo: "Ci avete rotto i polmoni", ispirato da quel "Come osate!" gridato tra le lacrime dalla sedicenne attivista svedese Greta Thunberg ai potenti della terra dalla tribuna delle Nazioni Unite. La settimana di sciopero globale per il clima. La settimana mondiale di sciopero per il clima a  è cominciata il 20 settembre, con manifestazioni in 130 paesi nel mondo coinvolgendo 4 milioni di persone complessivamente. Gli attivisti italiani hanno scelto di fare lo sciopero oggi, insieme ad altri 26 paesi: Greta ha partecipato alle manifestazioni in Canada.(foto da deejay.it)

































































































©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi