Bufera sul 'Pirellone': in manette il vice di Maroni, Mantovani. Mozione di sfiducia da Pd e M5s

. Cronaca

Bufera al 'Pirellone': Pd e 5 Stelle stanno preparando una mozione di sfiducia nei confronti della giunta guidata dal governatore Maroni dopo l'arresto avvenuto oggi a Milano del vice presidente della Regione Lombardia Mario Mantovani (Forza Italia), già assessore alla  Sanità, con le accuse concussione, corruzione aggravata e turbata libertà degli incanti, nell’ambito di un’indagine della Procura di Milano su faccende relative alla sanità, compresa una gara sul trasporto dei dializzati. Nell’ambito della stessa inchiesta è indagato per turbativa d’asta anche l’assessore all’Economia della Regione Lombardia Massimo Garavaglia, ex parlamentare della Lega. Con Mantovani, arrestato in qualità di senatore, sottosegretario di Stato (alle Infrastrutture nell'ultimo governo Berlusconi), la Guardia di finanza ha arrestato il suo collaboratore Giacomo Di Capua e un ingegnere del Provveditorato alle opere pubbliche per la Lombardia e la Liguria, Angelo Bianchi.  "Ci ha stupito molto questa inchiesta, di cui non sapevamo nulla. Francamente, conosciamo Mario Mantovani come una persona corretta e siamo in attesa di notizie" è stato il commento di Silvio Berlusconi. Anche Maroni si è detto "stupito" dall'arresto. Il governatore ha aggiunto che la Regione "è completamente estranea".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi