Varoufakis 'conferenziere di lusso', la Rai ha sborsato 24.000 euro per farlo intervistare da Fabio Fazio

. Cronaca

Yanis Varoufakis, il bel tenebroso ex-ministro delle Finanze greco, sarebbe diventato un 'conferenziere di lusso' che chiede e ottiene cachet fino a 55.000 euro per un'intervista o una lezione fuori dall'Ue (ma accontentandosi di molto meno, bontà sua, se nei confini del Vecchio continente). Per questa sua lucrosa attività è finito nel mirino del quotidiano conservatore britannico Daily Telegraph che lo ha accusato d essere un pò... esoso. La risposta di Varoufakis è stata una netta smentita e la pubblicazione sul suo blog di tutti i compensi ricevuti (e da chi) negli ultimi tempi per apparizioni in tv o per conferenze in varie università. Una trasparenza davvero apprezzabile che però ha avuto riflessi anche in Italia coinvolgendo la Rai che gli ha dato 24.000 euro il 27 settembre scorso - 1.000 euro al minuto - per farlo intervistare da Fabio Fazio nel corso della trasmissione 'Che tempo che fa'. E da noi è scoppiata subito la polemica contro la tv pubblica accusata, da Brunetta ad esempio, di sperperare i soldi dei contribuenti. Tanto più che lo stesso Varoufakis, nell'elenco dei compensi ricevuti per i suoi speech, rivela che qualche giorno prima dell'ospitata in Rai era stato intervistato dalla Bbc, senza ricevere un euro, o una sterlina, praticamente gratis. E viaggiando da Atene in economy fino a Cambridge mentre La Rai, tre giorni dopo, gli avrebbe pagato la first class. "Se la notizia, con tanto di nota spese pubblicata dall’ex ministro greco sul suo sito personale, fosse confermata - dice Brunetta chiedendo 'chiarimenti' da viale Mazzini - si tratterebbe di un fatto gravissimo e inaudito, rispetto al quale, in occasione dell’audizione di oggi, in commissione di Vigilanza Rai, il direttore generale Campo Dall’Orto e la presidente Maggioni avranno modo di rispondere e prendere le distanze con i relativi provvedimenti di moralizzazione, e non solo". 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi