Sea-Watch in acque italiane. Salvini blinda Lampedusa

. Cronaca

Lampedusa blindata per i 42 migranti della Sea-Watch 3. Dopo due settimane in mare ai limiti delle acque territoriali italiane, la comandante della nave della Ong tedesca, Carola Rackete, ha deciso di forzare la situazione. I mezzi della Guardia di Finanza e della Guardia costiera hanno però al momento bloccato l'imbarcazione, impedendo l'attracco nel porto dell'isola. Luci Nella notte del Mediterraneo brillano le luci della Sea-Watch, riprese in diretta dalle televisioni che seguono la vicenda minuto per minuto, poiché non si esclude un trasferimento a terra in qualunque momento. Il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, ha fatto schierare le forze dell'ordine in mare e sulle banchine. Sbruffoncella In diretta social ha commentato: "Sono stufo, lo sappia quella sbruffoncella. La nave è olandese. La nostra pazienza ha un limite: è un atto ostile. Hanno fatto una battaglia politica sulla pelle dei migranti. Qui non sbarca nessuno". Il vicepremier leghista non ha dubbi: "Useremo ogni mezzo legalmente lecito e necessario per bloccare questo scempio del diritto. L'Italia non può essere punto di approdo per i complici dei trafficanti di esseri umani". Salvini non risparmia il governo dei Paesi Bassi: "Non può far finta di nulla. È una provocazione e un atto ostile, avevo già scritto al mio omologo olandese. L'Italia merita rispetto: ci aspettiamo che l'Olanda si faccia carico degli immigrati a bordo" e anche Palazzo Chigi fa sapere "di proseguire nelle iniziative formali volte a verificare l'eventuale condotta omissiva" da parte dell'Aja. Multa Per aver violato il divieto di ingresso la Ong rischia una multa di 50 mila euro, la confisca della nave e la denuncia per comandante ed equipaggio. Ma anche su questa vicenda si riaccende la tensione con Luigi Di Maio. Il vicepremier pentastellato accusa la Sea Watch di voler lo sbarco in Italia e non in un altro paese "per farsi pubblicità", ma non risparmia le critiche all'alleato: "In questo palcoscenico che è diventato il Mediterraneo ci sono gli esseri umani. E se dovremo passare tutta l'estate a litigare con le Ong abbiamo già perso". Corridoi La ricetta alternativa al blocco dei porti? Corridoi umanitari, più rimpatri e l'europeizzazione della questione migranti: "L'Europa deve svegliarsi, Dublino va rivista". La replica di Salvini arriva tambur battente dal salotto di Porta a Porta: "Di Maio non e' il ministro dell'Interno. Le cifre parlano chiaro, i morti sono un decimo di un anno fa. Su Lampedusa convergono parlamentari del Pd e di +Europa, mentre il segretario Nicola Zingaretti scrive al premier Conte chiedendo un incontro urgente e politiche condivise sull'immigrazione. Pesantissima dall'opposizione di destra la presa di posizione della leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, che scandisce: "Ora affondiamo quella nave".

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi