Grave il papà di Montalbano

. Cultura

Andrea Camilleri, 93 anni, il papà di Montalbano, è ricoverato in rianimazione da stamattina all'ospedale Santo Spirito di Roma per un arresto cardiorespiratorio. E' grave e la prognosi resta riservata. Lo scrittore sopravvive attaccato alle macchine. Il bollettino medico delle 17 ha spiegato che "lo scrittore è arrivato con un arresto cardiocircolatorio. In pronto soccorso è stata praticata la rianimazione cardiorespiratoria che ha permesso il ripristino dell'attività cardiocircolatoria. Camilleri è in rianimazione con supporto respiratorio meccanico e supporto farmacologico". L'inventore del commissario Montalbano (30 romanzi, 25 milioni di copie vendute, traduzioni in decine di lingue) si stava preparando per il suo ultimo lavoro: per la prima volta alle Terme di Caracalla, il 15 luglio, con lo spettacolo che racconta la sua Autodifesa di Caino. "Se potessi, vorrei finire la mia carriera seduto in una piazza a raccontare storie e alla fine del mio 'cunto', passare tra il pubblico con la coppola in mano" ha detto più volte Camilleri. (foto: it.wikipedia.org)

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi