Naruhito imperatore del Giappone, millenaria cerimonia a Tokyo

. Esteri

Naruhito è ufficialmente il 126esimo imperatore del Giappone. La cerimonia di tradizione millenaria, 'Sokui no rei', si è svolta nel Palazzo Imperiale di Tokyo e, secondo alcuni testimoni, nel cielo finalmente libero da nubi dopo i venti del tifone Hagibis è apparso un bene augurale arcobaleno. Naruhito, 59 anni, era già di diritto succeduto lo scorso 1 maggio al padre Akihito, primo imperatore ad abdicare in oltre due secoli dal trono del "crisantemo" a causa delle cattive condizioni di salute. Arancione Il sovrano indossava l'abito da cerimonia di color arancione-rame, 'Korozen no goho', dallo stile risalente al IX secolo. Presenti circa 2 mila ospiti, tra cui i rappresentanti delle principali case regnanti mondiali. Dal 1979 il monarca giapponese è l'unico al mondo ad avere dignità imperiale, ma secondo la Costituzione del 1947, dopo la sconfitta del paese del Sol levante nella Seconda Guerra mondiale, l'imperatore non è più considerato una divinità, ma il simbolo della nazione giapponese e dell'unità del suo popolo. Strati Naruhito era affiancato, su di un trono adiacente, dalla moglie, l'imperatrice Masako, che indossava il kimono di corte, composto di 12 strati. Nel discorso inaugurale, Naruhito ha detto: "Giuro che agirò secondo la costituzione e adempirò la mia responsabilità come simbolo dello stato e dell'unità del popolo". Banzai Al termine il premier, Shinzo Abe ha pronunciato un discorso di congratulazioni - "Faremo del nostro meglio per la tutela della pace e il mantenimento della speranza nel nostro paese", ha detto - seguito dal triplice grido di "Banzai", "evviva". Per celebrare l'avvenimento il governo giapponese ha graziato circa 550 mila persone condannate per piccoli crimini, in particolare per violazioni del traffico. Hagibis I festeggiamenti sono stati ridimensionati proprio a causa del drammatico evento atmosferico del tifone Hagibis, che ha devastato diverse zone del Giappone in oltre una settimana e ha causato la morte di una ottantina di persone. Con le operazioni di ricerca e di salvataggio delle vittime ancora in corso, il governo ha deciso di rinviare al 10 novembre la parata per presentare a tutti i giapponesi l'imperatore Naruhito e sua moglie Masako. Nonostante il forte acquazzone che ha preceduto la cerimonia, una piccola folla - che sventolava la bandiera nazionale bianca con un grande disco rosso al centro - si è radunata nei pressi del Palazzo imperiale 'Kōkyo', situato nel quartiere centrale di Chiyoda, vicino alla stazione di Tokyo.
(foto da tv NHK)

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi