Renzi mette il muso? Merkel e Hollande fanno un vertice a Berlino e lo lasciano a casa

. Esteri

Nella capitale tedesca mercoledì prossimo si terra' un nuovo vertice per decidere la priorità dell'agenda europea. Il presidente della Commissione europea, Jean Claude Juncker volerà a Berlino per incontrare la cancellieria tedesca Angela Merkel ed il presidente francese, Francois Hollande. Grande assente il premier italiano, che non ha ricevuto nessun invito. Al duo che si ritiene il detentore della leadership europea non e'affatto piaciuto, anche se hanno evitato di rinfocolare la polemica, il gesto di Renzi che ha disertato la conferenza stampa congiunta al termine dell'ultimo vertice di Bratislava. Quasi autoescludendosi dal direttorio dell'Europa, accusando tedeschi e francesi di guardare più ai loro problemi che all'intera comunità. In particolare Renzi ha criticato Berlino per il mancato rispetto delle regole sul surplus finanziario. Renzi si e'anche lamentato perché l'Italia viene regolarmente lasciata solo ad affrontare la crescente emergenza dei migranti, con quasi un altro mezzo milione pronti a sbarcare sulle coste italiane. Il premier italiano e' poi molto dispiaciuto per il comportamento a dir poco "ambiguo" di Hollande. Ad Atene al vertice dei leader socialisti europei si era mostrato in piena sintonia sulle esigenze di bilancio e relativa flessibilità per i paesi del Sud, mentre a Bratislava, come se niente fosse, si era prontamente riallineato alla Merkel, dopo le critiche subite dagli stessi tedeschi, che avevano dato a lui ed al premier italiano degli "inaffidabili incapaci". La verita' e' che l'Italia non può fare a meno dell'Europa, ma e' anche vero che senza l'Italia non ci sarebbe più l'Europa. Alla fine, lo sanno tutti, un punto d'incontro dovranno trovarlo.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti: