Trump in rampa di lancio per il 2020, "Keep America Great"

. Esteri

Donald Trump lancia dalla Florida la campagna elettorale per un secondo mandato alla Casa Bianca nel 2020. Propone uno slogan: "Keep America great" ("Mantieni grande l'America") e rassicura i fan che riempiono l'Amway Center di Orlando: "Vi prometto che non vi deluderò mai". Anche dalla poltrona di comando dello Studio Ovale, Trump si posiziona come un outsider rispetto alla Washington radicaleggiante se non socialisteggiante dei suoi avversari di oggi e di ieri da Barack Obama a Hillary Clinton, al procuratore speciale per le indagini sul Russiagate, Robert Mueller. "Se volete sbarazzarvi di questo sistema - scandisce il tycoon - avete un solo modo: votare, votare, votare. L'unica cosa che i politici corrotti capiranno sarà un terremoto. Lo abbiamo già fatto, lo faremo di nuovo e questa volta finiremo il lavoro". Proprio per questo saper fare la sua Amministrazione è stata "sotto assedio per due anni e mezzo. I democratici - accusa - volevano rovesciare il risultato elettorale. Non ci sono riusciti", nonostante le fake news diffuse dai media compiacenti. "Nessun ha mai contrastato la Russia" come me e "malgrado una illegale caccia alle streghe, nessuno è riuscito a fare quello che ho fatto io in appena due anni e mezzo". Trump si riferisce ai suoi avversari come alla "palude", i democratici - afferma - vogliono distruggere il Paese, il sogno americano. Sono guidati dall'odio, dai pregiudizi e dalla rabbia, ma l'America non sarà mai un paese socialista". Perciò il voto del 2020 sarà "un verdetto sulla condotta anti americana di coloro che hanno cercato di mettere a rischio la nostra democrazia, così come sarà un verdetto sui fantastici progressi che abbiamo fatto", a partire dal successo per l'economia e per la creazione di posti di lavoro negli Usa invidiato nel mondo. Inevitabile il riferimento al cavallo di battaglia dello stop all'invasione dei migranti e così: ""La costruzione del muro con il Messico continua". Nonostante l'entusiasmo dei suoi sostenitori e nonostante si autocarichi nel crescendo torrenziale di un discorso durato 80 minuti, il presidente Trump - anche secondo la rete tv conservatrice Fox News, - appare suscitare più disapprovazione che approvazione nel gradimento degli americani e i primi sondaggi elettorali lo mettono dietro alcuni potenziali sfidanti democratici, tra cui l'attuale capofila Joe Biden. Ma Trump non ha dubbi sulla nuova vittoria e dice "Solo George Washington è stato più amato di me". Affermazione che fa dire all'esperto senatore Bernie Sanders, candidato radicale in corsa tra i democratici, che "il signor Trump vive in un universo parallelo. Il nostro compito più importante, ora è sconfiggere il presidente più pericoloso nella storia moderna di questo paese".
(foto da profilo Twitter D. Trump)

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi