Umbria, M5s-Pd puntano su Bianconi. Salvini, tanto vinciamo noi...

. Politica

L'alleanza M5s-Pd in Umbria, benedetta pochi giorni fa dagli iscritti grillini sulla piattaforma Rousseau col 60%, ha partorito il nome del candidato governatore in vista delle elezioni del 27 ottobre: è Vincenzo Bianconi, presidente degli albergatori di Norcia. Bianconi ha accettato dopo la rinuncia di Francesca Di Maolo, presidente dell'istituto Serafico di Assisi. Su di lui e sulla sua lista civica confluiranno i consensi dei grillini e dei dem. "Come tanti, sono innamorato della mia terra. Ogni giorno con la schiena dritta, con determinazione e passione, cerco di migliorare le cose che mi circondano. Non mi sono mai tirato indietro dinnanzi alle sfide che la vita mi ha posto. Ed è per questo - ha detto Bianconi - che ho deciso di accogliere l’invito a candidarmi a Presidente della Regione Umbria, invito che tante forze civiche, associative e politiche mi hanno rivolto". Di Maio e Zingaretti hanno 'benedetto' l'accordo: "Grazie a Vincenzo Bianconi per la sua scelta, è una bella e forte candidatura" l'ok del segretario Pd. "E' un uomo super competente che conosce e ama l'Umbria" è l'opinione del capo politico dei Cinquestelle che prosegue: "Noi ci siamo e lo sosterremo con lealtà in campagna elettorale e poi in Giunta e consiglio regionale sui punti del programma. Quella che inizia oggi è una nuova sfida, una nuova avventura. Il nostro obbiettivo è quello di fare gli interessi dei cittadini". Ovviamente l'eventuale successo in Umbria di Bianconi sul candidato del centrodestra renderebbe più facile l'applicazione dell'alleanza 'modello Umbria' M5s-Pd anche ad altre realtà regionali  come ha già suggerito Zingaretti incontrando, ma soltanto per ora, il no dei grillini. L'accordo su Bianconi è stato criticato con decisione da Matteo Salvini, sicuro di vincere il 27 ottobre quando "dopo 50 anni la sinistra andrà a casa". "Ci sarà doppio gusto - dice il leader della lega - perché è la prima regione dove il Pd e 5 Stelle sperimentano l’inciucio nazionale". "Di Maio ha svenduto la dignità del suo movimento al Pd" ha poi aggiunto.


©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi