Post-verita', "Machiavelli-Twitter". L'invenzione per capire Trump

. Politica

Comandare e' "fare credere". O almeno era quello che insegnava e che sembra continui ad insegnare Niccolo' Machiavelli nella sua opera più famosa "Il Principe".  Che poi Twitter sia diventato machiavellico e' forse il modo di grandi giornali, opinionisti ed economisti, per spiegare al mondo di avere sbagliato tutto sulle ultime elezioni americane. Insomma la vittoria di Trump sarebbe avvenuta tramite la "bugia" presentata come fatto credibile. Così gli esperti degli Oxford Dictionaries hanno incoronato come parola internazionale dell'anno "post-truth", ovvero "post-verita'. Battute, e non poteva esser altrimenti. le dirette rivali "alt-right" (la destra estrema ed alternativa americana, che fa suo il politicamente scorretto) e "brexiteer" (fautore della Brexit). Insomma arriva un'autorevole conferma in chi crede che la verita', intesa come aderenza ai fatti, sia ormai un concetto fuori dal tempo. Sarebbe poi la spiegazione di come cambiano rapidamente umori e sensibilità pubblica tramite le parole. Come? La scoperta che il consenso di massa e' sempre più incardinato su informazioni non veritiere, se non deliberatamente falsate, e che vengono considerate vere malgrado la loro dimostrabile infondatezza. Dimostrabile, se appena si perdesse un po' d tempo, per verificarne la natura fallace. Insomma chi la spara grossa vince, la politica post fattuale celebra i suoi trionfi. La democrazia invece diventa prigioniera di qualcosa che contraddice la massima di ogni politica democratica "conoscere per decidere". La politica diventa sempre più impastata di suggestioni, impressioni, qualcosa che richiama emozioni e rancori, pregiudizi e simboli, ma poca, scarsissima fattualita'. E come possono allora fare i "professoroni" a prevedere se il popolo si fa così facilmente ammaliare? Ma chi per mestiere deve prevedere non dovrebbe prevedere anche questa nuova realtà', ammesso che sia così? Davvero la gente e' tanto stupida da prestarsi ai giochi di chi astutamente usa Twitter ed altri social per influenzare? Allora vuole dire che le grandi tv ed i giornali, che si professano portatori della verita' assoluta, non influenzano più, nonostante i loro endorsoment? 

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi