Camere sciolte il 27 dic., si vota il 4 marzo. Gentiloni rimarrà in carica

. Politica

Tutto deciso e concordato, tra il presidente della Repubblica ed i partiti. Ormai questa travagliata legislatura e' ai titoli di coda e il capo dello Stato si prepara ad annunciare lo scioglimento delle Camere, tra due settimane, tra Natale e Capodanno. La road mappa elettorale e' definita. Si voteràe domenica, 4 marzo. L'ultimo atto del Parlamento sarà l'approvazione della manovra economica. Si tratta di elezioni si' anticipate ma solo di qualche mese, infatti la legislatura sarebbe terminata a marzo, con il voto ai primi di giugno. La scelta e' stata dettata da ragioni non solo tecniche ma anche politiche. Infatti Mattarella ha voluto preservare il governo Gentiloni da qualsiasi intoppo parlamentare all'indomani dell'approvazione della manovra economica. Gli ultimi sviluppi politici, la disgregazione di gruppi della maggioranza, hanno consigliato al Presidente di muoversi con celerità e prudenza. Il motivo di fondo e' quello di evitare che il governo potesse venire azzoppato in qualche agguato parlamentare, obbligando Gentiloni alle dimissioni. Invece così' lo stesso Gentiloni non si rechera al Quirinale dopo lo scioglimento ma continuerà a rimanere a palazzo Chigi per sbrigare l'ordinaria amministrazione. Si limiterà a dichiarare che il suo mandato si e' esaurito. Il tutto perche' il dopo elezioni appare denso di nubi. C'e il serio rischio che sia difficile formare rapidamente una maggioranza in grado di governare. Alcuni temono uno scenario spagnolo, quello stallo che impose a Madrid il ritorno alle urne. In quella situazione Rajoy rimase in carica in una situazione di limbo per 10 mesi. Proprio per fronteggiare un simile eventualità Mattarella ha studiato la contromossa, una sorta di "prorogatio" per Gentiloni. Sarebbe una sorta di ciambella di salvezza istituzionale, quel governo del Presidente di cui si e'parlato Così' il "conte premier" che doveva stare li' solo pochi mesi, giusto il tempo per organizzare vere elezioni anticipate, e' già a palazzo Chigi da più di un anno. E la data delle sue dimissioni e' ancora tutta da definire, potrebbe anche durare a lungo.

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi