Mistero Salvini, retromarcia dopo avere aperto la crisi

. Politica

Su questa che appare la crisi più pazza della storia italiana alleggia un mistero. Perché Salvini ha aperto una crisi che sapeva gia‘ benissimo a che cosa avrebbe portato. La politica ha le sue regole. Primo e’conoscere pregi e difetti di amici e nemici ma sopratutto capire quali sono i piani degli altri. Ed allora? Perche’ Salvini ha rotto, quando sapeva benissimo come la pensava Conte ma soprattutto i suoi alleati ed il capo dello Stato. Con il Pd pronto a rientrare in campo. Poi oggi in aula dopo essere stato sommerso dagli insulti del premier non solo a livello politico ma anche personale ha si’ risposto con energia rivendicando la necesssita‘ di fare decidere il popolo, con tanto di citazioni da Cicerone a Giovanni Paolo II, ma poi alla fine ha fatto retromarcia. “Sono pronto a discutere ancora per fare un altro governo, a meno che non sia stato gia’ deciso tutto”. Cosa avra’ spinto Salvini che non e’ un ingenuo ad agire cosi’?  

©in20righe - RIPRODUZIONE RISERVATA




Potrebbero interessarti:

I commenti sono chiusi