Nella ‘guerra’ con la Cina Trump vuole coinvolgere anche il Papa

0

Nella sua ‘guerra’ con la Cina il presidente americano Donald Trump ora vuole coinvolgere anche il Papa. Non più solo dazi, 5G o Tik Tok ma anche la religione entra a pieno titolo nello scenario che oppone da tempo Washington e Pechino in quella che ormai è una polemica infinita e che riguarda anche il tema dei diritti umani. E’ di oggi infatti l’appello, abbastanza perentorio, del segretario di Stato americano Mike Pompeo al Vaticano perchè si unisca agli Usa nel difendere la libertà religiosa in Cina e nel mondo. Il riferimento di Pompeo è all’intesa di due anni fa tra il Vaticano e Pechino sulla nomina dei vescovi cattolici in Cina, che è sottoposta ad un regime speciale, intesa che dovrebbe a breve essere rinnovata e che Pompeo invita invece a non sottoscrivere di nuovo.

Alla vigilia della sua visita a papa Francesco, il 29 e 30 settembre, e in una serie di tweet il capo della diplomazia Usa, si porta per così dire avanti con il lavoro. “Due anni fa la Santa Sede ha raggiunto un accordo con il partito Comunista Cinese nella speranza di aiutare i cattolici in Cina. Ma l’abuso del Partito Comunista Cinese sui fedeli è solo peggiorato. Il Vaticano metterebbe in pericolo la sua autorità morale se rinnovasse l’accordo” scrive Pompeo con una certa rudezza e prosegue affermando che il Dipartimento di Stato “è una voce forte per la libertà religiosa in Cina e nel mondo. Continueremo a farlo e a essere a fianco dei cattolici cinesi. Chiediamo al Vaticano di unirsi a noi”.

Pompeo cita anche la situazione a Hong Kong: “I cattolici sono fra le voci più forti a Hong Kong per i diritti umani, inclusi Martin Lee e Jilly Lai. Pechino li ha arrestati, li ha spiati per il ‘reato’ di promuovere la libertà. Il Vaticano dovrebbe stare con i cattolici e il popolo di Hong Kong”,ì scandisce il ‘ministro degli Esteri’ Usa allegando ai tweet anche un suo editoriale su una rivista religiosa e conservatrice. Un editoriale nel quale afferma che la “storia ci insegna che i regimi totalitari possono solo sopravvivere nel buio e nel silenzio. Se il Partito Comunista Cinese” riuscisse ad “assoggettare la Chiesa Cattolica e le comunità di altre religioni, allora i regimi che disdegnano i diritti umani saranno rafforzati, e il costo per resistere alla tirannia da parte dei credenti salirà”.
 

Exit mobile version