back to top
10.3 C
Roma
sabato, 20 Aprile 2024

Harry e Meghan, l’inseguimento dei paparazzi e la tragedia sfiorata

Poteva finire in tragedia e, date le circostanze e il nome dei protagonisti, i duchi di Sussex Harry e Meghan, riproporre per le strade di Manhattan quanto avvenuto nel tunnel dell’Alma, a Parigi, ventisei anni fa e cioè la drammatica morte di Lady D e del fidanzato Dodi al-Fayed, incalzati da un’orda di paparazzi lanciata all’inseguimento della Mercedes nera dei due VIP schiantatasi poi a folle velocità contro un pilone del tunnel parigino. Ieri sera a New York Harry e Meghan, infatti, “hanno subito un lungo inseguimento in auto” – anche qui da parte dei paparazzi – “e per poco non hanno subito conseguenze catastrofiche” ha comunicato uno dei portavoce dei duchi di Sussex, dando notizia di una tragedia sfiorata che ovviamente non poteva non rimandare alla morte di Lady D, madre di Harry, avvenuta il 31 agosto del 1997 nella capitale francese. L’inseguimento del principe Harry e della moglie Meghan Markle a New York è durato “due ore” con vari scontri evitati per poco con altre auto, pedoni e due agenti del New York Police Department. L’incidente è avvenuto dopo che la coppia aveva partecipato a una premiazione a Manhattan, nel primo evento pubblico dopo l’incoronazione di re Carlo III.

Gianfranco Eminente
Gianfranco Eminente
Cronista prima di tutto. Ha iniziato il praticantato ed è diventato giornalista professionista lavorando per 'Il Giornale d'Italia' nel 1974. E' passato poi all'Agenzia Italia ricoprendo vari incarichi: inviato speciale, capo degli Esteri e del servizio Diplomatico, anche quirinalista e dal 1989, a Montecitorio, redattore capo e responsabile del servizio Politico di questa primaria agenzia di stampa nazionale. Nel 2001 è stato nominato vice-Direttore vicario sempre all'Agi, incarico che ha mantenuto fino al 2009. Giornalista parlamentare.

Altro dall'autore

Articoli più letti