Arriva Confassociazioni Bulgaria, settimo branch internazionale della Confederazione. Deiana, “sviluppo del business e creazione di relazioni di valore”

0
Bulgaria
(foto Plumoyr da en.wikipedia.org)

Confassociazioni amplia la sua apertura ai mercati internazionali con la creazione di un nuovo network. “Sono lieto di annunciare la nascita di Confassociazioni Bulgaria, il settimo branch internazionale della nostra Confederazione”, annuncia il presidente, Angelo Deiana. La nuova delegazione internazionale “si aggiunge a quelle con UK, Spagna, UAE, Canada, USA e Australia. Questa rapida espansione all’estero, partita poco più di due anni fa – rimarca Deiana – testimonia la validità della strategia internazionale di Confassociazioni, volta a supportare le imprese e i professionisti italiani in tutto il mondo”.

Business

Confassociazioni Bulgaria, continua Deiana, “saprà offrire, come gli altri branch, servizi di alto livello ai nostri associati in loco, supportandoli nello sviluppo del business e nella creazione di relazioni di valore”. L’ambasciata italiana a Sofia sul suo sito segnala che “le relazioni tra Italia e Bulgaria sono eccellenti sotto ogni aspetto e rappresentano un’autentica ‘partnership privilegiata’, arricchita dalla comune appartenenza alla UE ed alla NATO”. La Bulgaria è un importante mercato per l’Italia, sia in termini di sbocco del ‘Made in Italy’ che di investimenti produttivi. In termini di interscambio nel 2021 l’Italia si posiziona come quarto partner di Sofia e mantiene la terza posizione nella graduatoria dei mercati di destinazione dell’export bulgaro. Nello stesso anno i rapporti commerciali hanno raggiunto i 5,2 miliardi di euro, in aumento del 27,1% rispetto al 2020.

Potenzialità

Il presidente di Confassociazioni International, Gianni Lattanzio, sottolinea: “La Bulgaria ha delle enormi potenzialità ed è avviata sulla strada dell’innovazione soprattutto in ambito ICT”, le tecnologie riguardanti i sistemi integrati di telecomunicazione. Inoltre, occorre segnalare che ci sono sempre più italiani che vanno a vivere in Bulgaria. Uno di questi è Francesco Barrancotto, il neo presidente di Confassociazioni Bulgaria, da dieci anni residente nel Paese balcanico. “La Bulgaria offre un contesto ricco di opportunità in diversi settori, grazie alla sua posizione geografica strategica, alle risorse naturali e alla solida economia che incoraggia nuovi investimenti”. Sulla stessa lunghezza d’onda il vicepresidente, Nunzio Panzarella: “L’est europeo è un’area interessante per la comunità degli expat italiani, che cresce rapidamente. Unire questa community e favorire occasioni di sviluppo professionale, manageriale e di business è sfida di cui sono lieto di far parte”.

Exit mobile version