Presidenziali USA: con Biden l’economia americana vola. Quarto trimestre 2023 crescita +3,3%, ok occupazione e salari mentre cala l’inflazione

0
trimestre
(foto account FB Joe Biden)

L’economia statunitense entra nell’anno delle elezioni presidenziali in ottima salute. Il presidente democratico Joe Biden attribuisce agli americani il merito di un’economia forte. Ma è evidente – a dispetto degli infausti auspici del côté trumpiano – come le scelte della presidenza democratica abbiano dato una svolta importante all’economia USA. Nel quarto trimestre del 2023 la crescita è stata registrata a un tasso annuo del 3,3%, facendo segnare il sesto trimestre consecutivo in cui il PIL è cresciuto a un ritmo annuo pari o superiore al 2%.

Wisconsin

Il 2023 si è poi chiuso con il livello di disoccupazione ai minimi e, soprattutto, l’inflazione si è raffreddata. Insomma la recessione ampiamente prevista dai soliti soloni, non si è mai materializzata. Per inviare il questo chiaro messaggio agli americani sui risultati della sua presidenza, Biden ha scelto il Wisconsin uno Stato di quelli decisivi per la corsa alla Casa Bianca del prossimo 5 novembre. Non a caso i repubblicani hanno deciso di tenere a Milwaukee, il prossimo luglio, la convention da cui Trump si attende l’incoronazione a sfidante di Biden. I democratici si riuniranno il mese successivo lì vicino, appena oltre il confine, a Chicago in Illinois.

Wall Street Journal

“Gli esperti, da quando sono stato eletto – ha rimarcato Biden – hanno insistito sul fatto che la recessione era proprio dietro l’angolo” e con il suo classico sorriso ha mostrato il titolo del Wall Street Journal e ha detto: “È il mio preferito: ‘Quale recessione? La crescita è accelerata nel 2023′”. I profeti di sventure ipotizzavano che l’aggressiva campagna di aumento dei tassi di interesse della Federal Reserve per battere l’inflazione, spingesse l’economia verso lo stallo. Invece, la crescita per l’intero anno 2023 ha fatto registrare il +2,5%, rispetto all’1,9% del 2022.

Futuro

Biden ha potuto sottolineare: “I salari, la ricchezza e l’occupazione sono più alti ora rispetto a prima della pandemia”. L’amministrazione dem ha lavorato per ridurre l’inflazione, stimolando al tempo stesso gli investimenti a sostegno dell’economia. Obiettivo costruire le basi del futuro dell’America e non con la fasulla moneta sovranista del MAGA trumpiano, ma attraverso infrastrutture migliorate e un sistema fiscale moderno, incentrato sull’accrescere le potenzialità della classe media. Il balzo nella crescita del quarto trimestre 2023, sottolinea una nota del Dipartimento del Commercio, guidato dalla ministra italo-americana Gina Raimondo, “riflette l’aumento della spesa dei consumatori, delle esportazioni e della spesa pubblica statale e locale”. Inoltre, un robusto mercato del lavoro ha alimentato la crescita di posti di lavoro e e anche dei salari. Inevitabilmente, il rafforzamento dei redditi personali ha contribuito a sostenere i consumi.

Aborto

“Grazie al popolo americano – ha potuto affermare Biden -. L’America ora ha la crescita più forte e il tasso di inflazione più basso di qualsiasi grande economia del mondo. Abbiamo approvato molte leggi davvero valide. Sapevamo che ci sarebbe voluto del tempo prima che cominciassero a prendere piede, ma ora lo hanno fatto dando una svolta all’economia. Ovviamente, abbiamo ancora molto lavoro da fare, ma stiamo facendo progressi reali”. Certamente l’economia, ma anche la difesa del diritto all’aborto saranno tra le massime priorità della campagna di rielezione di Biden.

Exit mobile version