Non solo pasta e pizza nella classifica online dei piatti più popolari nello stivale

0


Nel Lazio vince anche il carciofo alla giudia, in Piemonte invece la bagna cauda, ma il piatto ‘più mangiato’ nello stivale è la siciliana pasta alla Norma. Nel contesto di un Paese in cui la cucina è considerata una forma d’arte e un elemento centrale dell’identità culturale, Preply, una piattaforma di corsi di lingua online, presenta i risultati di un’indagine fatta in rete, dedicata ai piatti più celebri delle 20 regioni italiane. Dalle maestose montagne alpine fino alle incantevoli coste della Sicilia, l’Italia vanta una ricchezza culinaria unica, caratterizzata da ricette che narrano la storia e le tradizioni di ogni regione. E non ci sono solo la pizza e la pasta tra le preferenze degli italiani. In generale, ricordiamo, però, che la pizza è il simbolo della tavola nazionale per l’89% degli italiani, davanti alla pasta che si ferma ‘solo’ all’88% (fonte Il Sole 24 Ore, gennaio 2024).

Lo studio

La prima parte dello studio è dedicata al confronto tra i piatti delle regioni con più volume di ricerca: Sicilia, Campania, Lazio, Emilia Romagna, e Lombardia. Subito troviamo dati interessanti in tutte le regioni coinvolte. In Campania, per esempio, non è la celebre Pizza fritta a vincere, ma un altro celebre piatto della tradizione; allo stesso modo gli Arancini – che hanno curiosamente la percentuale più alta di ricerca fuori dalla Sicilia, cioè in Molise – vengono battuti in Sicilia. Nel Lazio e in Emilia Romagna trionfano rispettivamente Saltimbocca alla romana e Tortellini (a pari merito con un altro caposaldo della cucina romagnola), mentre in Lombardia due famosissimi piatti milanesi superano la Cassoeula, che ha la meglio sulla percentuale di ricerca su Google Trends nella sola Lombardia. La seconda parte dello studio di Preply mira a stabilire i piatti più popolari lungo lo stivale, dividendo l’Italia in 5 blocchi. Analizzando i piatti delle Isole, risulta evidente il dominio della Pasta alla norma sui Culurgiones, che vantano la percentuale di ricerca maggiore solo in Sardegna.

Da Sud a Nord

Tra i piatti del blocco Sud troviamo al primo posto un piatto campano, e all’ultimo la pasta lucana, con i peperoni cruschi; ma il dato interessante riguarda la predominanza di ricerche per il classico pugliese riso, patate e cozze, in Valle d’Aosta, molto lontano dalla regione di origine. Situazione simile al centro con la vittoria a mani basse degli arrosticini abruzzesi, con il lampredotto toscano molto popolare in Sicilia e i saltimbocca alla romana in Trentino. Tra i piatti del Nord est il volume di ricerca premia i canederli trentini, ma nelle percentuali di Google Trends sono gli immortali tortellini a trionfare. Salta all’occhio la mancata predominanza di ricerche di un famoso piatto veneto nello stesso Veneto. Il frico non tradisce le aspettative e si impone nel Friuli Venezia Giulia, regione di provenienza: piatto unico composto da patate, cipolle e formaggio Montasio fuso. Tra le prelibatezze del Nord ovest è testa a testa tra bagna cauda (curiosamente molto popolare in Puglia e Sardegna) e la cotoletta alla milanese. Il piatto lombardo, secondo alcune fonti ‘rubato’ agli austriaci durante la dominazione Asburgica, vanta percentuali di Google Trends più alte in Molise rispetto alla regione di origine. Coniglio alla ligure e polenta concia rimangono fedeli alle aspettative e si impongono in Liguria e Valle d’Aosta.

Top 10


Per completare la ricerca, Preply ha elaborato una classifica dei piatti più ricercati, identificando il più popolare come rappresentativo di ciascuna regione. Il podio è dominato dalle regioni del Centro-Sud, con la Sicilia in testa con la pasta alla Norma, che ha registrato 74.000 ricerche, seguita dalla Campania e dal Lazio. Nella top 10 compaiono le prime tracce di piatti del Nord, come i canederli e la bagna cauda. Al contrario, sul fondo della classifica si trovano piatti altrettanto prelibati ma forse meno conosciuti online, a causa della loro provenienza popolare. Tra questi vi sono la rafanata lucana (conosciuta anche come il tartufo dei poveri), il morzello, le pampanelle e le mazzarelle. Ad esempio, il morzello detto anche morzeddhu, murseddu è un antico piatto contadino, tipico della città di Catanzaro e della sua provincia. Invece, le pampanelle sono un formaggio fresco che si produce in Abruzzo ma anche in Puglia; infine, le mazzarelle, più famose a Teramo, sono involtini di coratella di agnello avvolta in foglie di indivia legati con budelline dello stesso animale.

Exit mobile version