Mostre: “Horny Melodies”, a Roma ritorna il sofisticato erotismo di Petites Luxures. Da Nero Gallery, la musica come sfondo al mix di sensuale leggerezza e umorismo

0
(foto da petitesluxures.bigcartel.com)

L’arte erotica di Petites Luxures ritorna a Roma a Nero Gallery con “Horny Melodies”, fino all’8 marzo. Dopo il successo della prima mostra personale dell’artista francese nel 2021, “Cinema d’Art et des Fesses”, Nero Gallery (via Castruccio Castracane, 9 in zona Pigneto) ospita nuovamente il progetto di illustrazione erotica minimale, originariamente lanciato su Instagram. Con “Horny Melodies” la mostra porta l’attenzione del pubblico dopo il cinema un’altra forma di espressione artistica: la musica.

 Petites Luxures
(foto da account FB Nero Gallery)

Sorprese

L’esposizione raccoglie più di quaranta opere inedite, di varie tipologie: disegni, tele, sculture, paper cutout, strumenti musicali customizzati. Non mancano alcune sorprese dell’artista che ha dato una nuova vita all’arte erotica, con il suo tratto minimalista carico di leggerezza e umorismo. Petites Luxures inizia un po’ per caso il progetto, che vede la luce nel 2014. È l’incontro del suo percorso di grafico e della sua passione per il disegno. Studente di Belle Arti a Parigi, grafico e poi direttore artistico nel settore della comunicazione digitale e della pubblicità, Petites Luxures ha rivisitato e rinnovato i canoni delle illustrazioni erotiche.

Intimità

“Il suo universo – si legge nella presentazione della mostra -consente di ritrovarsi in momenti di intimità, di cose che ci sono capitate o semplicemente parte dei nostri desideri. I suoi tratti sono immediati ed essenziali ed è nel suo caratteristico gioco di vedo/non vedo, che si nasconde tutta la sensualità e la provocazione dell’artista”. E ancora: “La sua semplicità quasi ingenua ci dà un esempio della forza evocativa delle immagini. Con pochi tratti entriamo nell’intimo dei personaggi”. Un’altra particolarità di Petites Luxures, che “potremmo paragonare a una sua firma, è il gioco di parole che accompagna ogni sua immagine e che le rende spiritose e ironiche. L’artista ama ispirarsi a espressioni francesi, proverbi o fatti di attualità per dare un soggetto alle sue scene erotiche, che offrono allo spettatore due chiavi di lettura, una per arrossire e fantasticare e l’altra per sorridere”.

Glamour

Per la sua seconda mostra a Nero Gallery, Petites Luxures si è dedicato all’universo della musica e a tutte le sue sfumature. L’artista francese è un grande appassionato di musica e i suoi lavori si ispirano ai diversi generi musicali partendo dal rock e poi il reggae, il jazz fino alla musica religiosa, mettendone in luce i lati più glamour o blasfemi. Nella visita della mostra, il pubblico verrà catapultato nell’ambiente di un concerto, con riferimenti a strumenti musicali in chiave afrodisiaca e a canzoni che hanno fatto la storia e che fanno parte anche del nostro immaginario erotico.

Exit mobile version