OMS WHO

L’Oms ha lanciato un nuovo allarme sulla diffusione del Covd-19 e sull’ aumento delle varianti che potrebbero incidere sulla funzionalità dei vaccini. “Più è diffusa la trasmissione del coronavirus, più si creano nuove varianti. Più si creano nuove varianti, più è alta la possibilità che i vaccini non siano efficaci” ha detto oggi a Ginevra il direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, nel briefing presso la sede dell’Organizzazione mondiale della Sanità. E il coronavirus non accenna a diminuire il suo impatto a livello mondiale: non vanno bene le cose in Germania ad esempio e l’intenzione della Merkel è quella di prolungare il lockdown fino al 18 aprile. Secondo la Johns Hopkins University sono finora 124 milioni i casi di infezione da Covid-19 registrati nel mondo: il numero più alto con 30 milioni di casi si registra negli Stati Uniti seguiti da Brasile, India, Russia, Gran Bretagna, Francia e Italia. Le vittime sono state ad oggi 2,7 milioni: il maggior numero negli Usa con mezzo milione di morti, seguiti da Brasile, Messico, India, Gran Bretagna e Italia.