Letta - Salvini

Enrico Letta è andato a palazzo Chigi per parlare con Draghi del Recovery Plan ma soprattutto per lamentarsi del “metodo” Salvini che, secondo lui, dovrebbe decidersi: o dentro o fuori dal governo.

Un’altra puntata dello scontro ormai quasi quotidiano tra il Pd e la Lega, insieme in maggioranza, con il leader del Carroccio che ha replicato subito: “Il mio metodo? La concretezza” e Letta – ha aggiunto – continui pure ad occuparsi dello Ius soli…

Nel faccia a faccia con il premier a palazzo Chigi, raccontano al Nazareno, il segretario Dem ha affrontato il tema del Recovery Plan e quello dell’agenda di governo. Ma si è capito subito che il tema al centro del colloquio doveva essere un altro, più politico: Letta ha fatto trapelare infatti di aver espresso a Draghi la sua “insoddisfazione verso il metodo Salvini” che non cessa dal voler tenere i piedi in due staffe, un pò al governo e un pò all’opposizione, forse – è la tesi del Nazareno – pressato dall’aumento dei consensi alla Meloni. Per questo il Pd chiede “correttezza” e rispetto nell’impegno comune dei partiti della maggioranza nel sostegno all’esecutivo. E quindi, più decisamente, un “basta stare con un piede dentro e uno fuori!”.

La replica arriva a stretto giro: “Il ‘metodo Salvini’? È la concretezza” ha risposto il segretario della Lega in un tweet a proposito dell’insoddisfazione espressa da Letta sul suo comportamento. “Stanotte ad esempio – ha aggiunto Salvini elencando una serie di misure proposte dalla Lega e approvate in commissione in Senato – sono state approvate le proposte della Lega sui soldi per i genitori separati in difficoltà. Questo è il ‘metodo Salvini’: noi siamo leali e propositivi, non ci occupiamo di Ius Soli e ci fidiamo degli Italiani!”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome