Covid giovani Moderna
(foto di pasja 1000 da Pixabay)

Ultime buone notizie sui vaccini Covid-19. Moderna annuncia che il suo è efficace al 100% anche sugli adolescenti. A giugno la richiesta di autorizzazione

Il produttore di Moderna ha annunciato che il suo vaccino Covid-19 è estremamente efficace nei ragazzi di età compresa tra 12 e 17 anni. A breve Moderna farà domanda di autorizzazione alla distribuzione e inoculazione presso l’FDA, l’ente governativo statunitense che regola i prodotti farmaceutici e alimentari. Per ora anche negli Stati Uniti il vaccino di Moderna è autorizzato solo per le fasce di popolazione adulta. Se sarà autorizzato dalla Food and Drug Administration, Moderna diventerà il secondo vaccino attivo per i giovani dai 12 ai 17 anni. Il primo è stato il Pfizer-BioNTech, per la fascia di età tra i 12 e i 15 anni. In realtà all’inizio il Pfizer era stato autorizzato solo per i maggiori di 16 anni e il Moderna per i maggiori di 18 anni di età.

Scuole

Questo annuncio, insieme al rilascio dei vaccini Pfizer per gli adolescenti, sta aiutando i funzionari scolastici statunitensi a pensare al ritorno a scuola in sicurezza. Per la prima volta dopo più di un anno dall’inizio della pandemia si spera in una ripresa scolastica ‘normale’ in America e a cascata anche in Europa. Già lunedì, il sindaco di New York, Bill de Blasio, aveva annunciato che tutti gli studenti delle scuole pubbliche della Grande Mela, il più grande sistema scolastico degli Stati Uniti, torneranno in autunno all’apprendimento in presenza. La mossa di New York arriva insieme all’annuncio di diversi Stati i cui governatori hanno dichiarato che l’apprendimento a distanza sarà finalmente limitato. Tra questi Connecticut, Illinois, Massachusetts e New Jersey.

Efficacia

I risultati di Moderna, che la società ha annunciato in un comunicato, si basano su uno studio clinico che ha arruolato 3.732 persone di età compresa tra 12 e 17 anni, due terzi delle quali hanno ricevuto due dosi di vaccino. Non ci sono stati casi di Covid-19 sintomatico in adolescenti completamente vaccinati, ha riferito la società che produce il vaccino. Ciò si traduce in un’efficacia del 100%, la stessa cifra riportata da Pfizer e BioNTech in una sperimentazione del loro vaccino su giovani di età compresa tra 12 e 15 anni.

Bambini

In corso sperimentazioni anche su bambini di età compresa tra i 6 mesi e gli 11 anni di età. Tutte buone notizie che fanno prevedere che anche in Europa presto si inizierà a vaccinare i più giovani. Unico modo per mettere le scuole in sicurezza anche da noi e sperare di riprendere l’insegnamento in presenza già a settembre per tutti gli istituti di ogni ordine e grado.