Barbie oceani
(foto da siti Mattel e Envision Plastics)

Salviamo il pianeta con le nuove Barbie in plastica riciclata dagli oceani. La statunitense Envision Plastics, leader nel settore del riciclo della plastica, lancia una campagna di riutilizzo dei rifiuti delle spiagge di tutto il mondo

La Mattel sta per lanciare una nuova linea di bambole realizzate in plastica, che altrimenti diventerebbe rifiuto negli oceani. Sono le nuove Barbie della collezione “Barbie loves the Ocean”. Un tema estivo che include tre bambole, un set da gioco in una capanna sulla spiaggia e un set di giochi per principianti. Inoltre la Mattel ha lanciato anche la promozione ‘Mattel Playback’, nella quale chiede ai suoi clienti di riconsegnare alla fabbrica tutti i giocattoli in plastica non più utilizzati dai bambini, ma utili per realizzare nuovi prodotti riciclati al 100%.

Rifiuti

Il colosso USA dei giocattoli sta collaborando con la società di riciclaggio della plastica Envision Plastics. Il materiale proverrà da aree marine della penisola messicana di Baja California, ad alto rischio di inquinamento. Si trova a nord-ovest del Messico ed è bagnata ad ovest dall’Oceano Pacifico e dal Golfo della California ad est. Pulire gli oceani significa impedire che la plastica entri nelle loro acque. Questo è il motto dell’azienda che produce plastica riciclata con il programma “Ocean Bound Plastic”.

Impatto ambientale

La Mattel ha voluto essere parte del progetto, come ha spiegato la vicepresidente, Lisa McKnight alla CNN. “I nostri sforzi per la sostenibilità rappresentano il prossimo passo nella missione e nell’evoluzione sociale di Barbie. Dobbiamo fare la nostra parte nel proteggere il pianeta, ridurre il nostro impatto ambientale e promuovere comportamenti quotidiani sostenibili”.

Sostenibilità

Ogni bambola nel set “Barbie Loves the Ocean” costa 10 dollari, mentre il set da gioco della capanna sulla spiaggia ne costa 20 e il set di giochi per principianti 10. Come parte della serie di ‘vlog di Barbie’ su YouTube, Mattel abbinerà l’uscita delle bambole a un nuovo video intitolato “Barbie Shares How We Can All Protect the Planet” (Barbie vi mostra come tutti noi possiamo proteggere il Pianeta). La nuova linea Barbie e le iniziative educative correlate sono l’ultima mossa di Mattel, seconda del mondo per fatturato dietro a Lego, per raggiungere i suoi obiettivi di sostenibilità. L’azienda di giocattoli nata 76 anni fa si è impegnata a utilizzare materiali plastici riciclati, riciclabili o a base biologica al 100% in tutti i suoi prodotti e imballaggi entro il 2030.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome