Beach Handball
(foto da sito https://beacheuro.eurohandball.com/)

Multa da 1.500 euro alla Nazionale norvegese di beach handball (pallamano da spiaggia). Le atlete sono scese in ‘spiaggia’ per la finale terzo e quarto posto, indossando delle culotte e non gli slip da bikini previsti dal regolamento. Una multa per “abbigliamento improprio” sicuramente singolare e tacciata di maschilismo. Le norvegesi hanno indossato i pantaloncini al posto dei bikini durante la partita per la medaglia di bronzo contro la Spagna a Varna, in Bulgaria. Un comunicato dell’EHF (European Handball Federation) afferma che la commissione disciplinare ha inflitto una multa di “150 euro a giocatrice, per un totale di 1.500 euro”.

Degradante

I pantaloncini “non sono conformi ai regolamenti sulle divise degli atleti, definiti nelle regole del gioco della pallamano da spiaggia della IHF (International Handball Federation)”. Prima dei campionati, la Norvegia si era rivolta all’EHF per chiedere il permesso di giocare con i pantaloncini, ma la risposta è stata che la violazione delle regole sarebbe stata punita. La questione dell’abbigliamento da gara è dibattuta da tempo, molte giocatrici trovano il bikini degradante e poco pratico.

‘Macho’

Il ministro norvegese della Cultura e dello Sport, Abid Raja, ha twittato: “È ridicolo. È necessario un cambiamento di atteggiamento nel mondo ‘macho’ e conservatore dello sport internazionale”. La Federazione norvegese di handball (NHF) aveva annunciato di voler rispettare la scelta delle atlete. Kare Geir Lio, presidente NHF, ha chiarito all’agenzia AFP: “La cosa più importante è avere un’attrezzatura con cui le atlete si sentano a proprio agio. Siamo molto orgogliosi di queste ragazze che, durante gli Europei, hanno alzato la voce e hanno annunciato che basta!”.

Onere

La Federazione norvegese si assume l’onere finanziario della multa. Una mozione presentata proprio dalla Norvegia per modificare le regole attuali sarà discussa dai competenti organi della Federazione internazionale nei prossimi mesi. “Un cambiamento delle regole del beach handball può avvenire solo a livello dell’IHF”, ha affermato il portavoce dell’EHF, Andrew Barringer.