17.9 C
Roma
lunedì, 3 Ottobre 2022

Renzi un “paperone” il Fatto publica il suo estratto conto, due milioni

Il Fatto pubblica l’estratto conto di Renzi, presso la sua filiale al Senato (e qui qualcuno inevitabilmente ci andrà di mezzo, perché e’ una evidente violazione della privacy). Il direttore della filiale dovrebbe essere rimosso subito, se non altro per mancato controllo. Il Fatto precisa comunque che non si tratta di nulla di illecito. Però quasi due milioni di euro possono fare discutere. Benvenuti nell’era della trasparenza totale. Anche se totale non è. Non si ricordano estratti conto privati pubblicati su Fanfani, Leone, Andreotti, Gronchi, forse il più malandrino, Forlani, Craxi, e lo stesso Berlusconi, il principale obiettivo della sinistra. E poi ci sono quelli degli attuali protagonisti, D’Alema in testa, che propugna uguaglianza. Certo che con scarpe fatte a mano, barca a vela da trecentomila euro solo per il mantenimento (sua o non sua era a sua disposizione) e tenuta in Toscana a fare un buon vino, l’uguaglianza piacerebbe a tutti. Ma e’ scandalo? No se si conosce la politica.

Nessuna notizia di reato, però gli inquirenti, depositano gli atti in una delle ben tre inchieste aperte su Renzi. Non hanno resisto ad allagare questa succulenta lista della spesa. Dopo la sua estromissioni da palazzo Chigi, ha intrapreso sulla scia di Blair, un nuovo lavoro, quello del conferenziere internazionale e non solo. Perché poi ad un suo discorso rivolto a pochi intimi siano destinate grosse somme, da 20 mila a 50 mila euro resta un mistero. Per Renzi un bel buco nella serratura. Bastono i soliti nomi ad alzare la soglia dell’attenzione, Arabia Saudita, Benetton (nientemeno quelli del ponte Morandi) e banche. Ed è anche vero che se all’ex sindaco di Firenze piace la dittatura di Riad, e’ in buona compagnia, a Prodi piace quell di Pechino. Questione di solo soldi o di ideali? La risposta appare scontata. Poi bisogna ricordare il documentario di Presta in occasione del quale Renzi ha avuto ben 653 mila euro. Documentario non certo passato alla storia. Domanda finale, Com’è che un politico valutato intorno al 2-3% riceva tanta strabiliante attenzione? Per i nemici non c’è dubbio, e’ stato lui a fare cadere gli ultimi due governi e a fare installare Draghi. Ma perché tanta attenzione dagli amici?.

Altro dall'autore

Articoli più letti